Quarto Grado diventa un laboratorio del crimine stile Ris

Quarto Grado, a dispetto dei detrattori, è vivo e vegeto e non ha alcuna intenzione di mollare. Perciò, al di là degli sviluppi dei casi che ne hanno decretato il successo, è pronto a tornare in una veste rinnovata per non perdere il pubblico acquisito e fidelizzarne di nuovo, ormai in prima linea sulla scena

Quarto Grado, a dispetto dei detrattori, è vivo e vegeto e non ha alcuna intenzione di mollare. Perciò, al di là degli sviluppi dei casi che ne hanno decretato il successo, è pronto a tornare in una veste rinnovata per non perdere il pubblico acquisito e fidelizzarne di nuovo, ormai in prima linea sulla scena del crimine.

Salvo Sottile, che è talmente di casa al Sorrisi e Canzoni Tv da scrivere ogni settimana il suo Diario su Melania & Sarah, anticipa al settimanale le novità sempre più morbose del programma:

“Nella nuova edizione avremo un laboratorio in studio, dove proveremo a effettuare le analisi come quelle dei Ris”.

In più ci sarà una postazione fissa dedicata al lavoro di indagine sulla scena del crimine, per spiegare come si preleva un dna o come si trovano le impronte sui reperti.

Al fianco di Sottile confermata la giornalista Sabrina Scampini, a cui si uniranno più opinionisti in studio. Stando sempre all’anticipazione di Sorrisi, su Rete 4 da una costola di Quarto grado nascerà un vero e proprio spin-off. Piccoli deliri di onnipotenza crescono? Sottile ha la risposta pronta quando gli ricordano le feroci critiche di sciacallaggio mossegli:

“Significa che il programma in qualche modo da opinione. Se fosse insignificante, nessuno ne parlerebbe. Mi fa sorridere il fatto che anche in vacanza è come se il programma continuasse a telecamere spente. Tutti mi fanno la stessa domanda: ‘Ma è colpevole o innocente?'”.

Dalle ossessioni, a quanto pare, non ci si libera neanche in ferie.

I Video di TvBlog