Elena Russo a TvBlog: “In Sangue caldo metterò in evidenza la mia anima partenopea e prenderò una sbandata per Francesco Testi”

Intervista all’attrice che nella fiction Sangue caldo in onda a settembre su Canale 5 interpreterà il ruolo della prostituta Ciacià

di share


A settembre la vedremo a fianco di Manuela Arcuri, Gabriel Garko, Asia Argento, Francesco Testi, Angela Molina e Vincent Spano in “Sangue Caldo” su Canale 5. Stiamo parlando di Elena Russo che interpreterà il ruolo di una prostituta nella fiction prodotta da Ares Film. Abbiamo intervistato l’attrice che ci ha raccontato come si è trovata a lavorare in questa produzione nella quale ha ritrovato molti attori con i quali aveva recitato ne L’Onore e il Rispetto e Io non dimentico. Per quanto riguarda la vita privata ci ha svelato anche qualche particolare del suo nuovo ‘ruolo” di zia.

Nel prossimo autunno farà parte della fiction Sangue caldo interpretata tra gli altri da Manuela Arcuri, Asia Argento e Gabriel Garko. Ci racconta il suo personaggio e la storia?

“Interpreto Ciacià una prostituta un po’ particolare che si chiama così perché spesso conclude i propri discorsi con un passo di ballo. La storia è incentrata in una casa di appuntamenti degli anni ’60 nella quale io, Asia, Angela Melillo facciamo il cosiddetto mestiere più antico del mondo. Ad un certo punto ad Asia arrivano molti soldi da parte dell’uomo che ama e che poi morirà durante la storia e saremo inseguite dalla mala che vuole impossessarsi del bottino. Questo personaggio mi ha dato l’opportunità di esprimermi al meglio poiché, essendo napoletana, ho potuto anche fare una battuta in più del dovuto”.

Ho letto una bozza della trama e si dice che lei in questa fiction sarà la rivale di Anna, ossia Asia…

“Sì, diciamo che mi snobberà un po’. Quando riuscirà a trovare l’amore e si fidanzerà, mi metterà da parte. Diventeremo rivali, non ce le manderemo di certo a dire e gli intrecci porteranno a doverci confrontare in una serie di battute molto appassionanti”.

In Sangue caldo è presente un cast molto ricco e variegato. Come si è trovata?

Elena Russo in Sangue caldoIn Sangue caldo è presente un cast molto ricco e variegato. Come si è trovata?

“Alcuni attori come Vincent Spano, Angela Molina li conoscevo già poiché ho lavorato con loro durante L’Onore e Il Rispetto – Parte Seconda. E’ come una grande famiglia e in questo caso devo dire di essermi trovata molto bene con tutti, anche con quelli nuovi che ho conosciuto solo in questa fiction”.

Le dispiace, visto anche il successo di pubblico, non far parte della terza stagione di Onore e Rispetto che si sta girando in questi giorni?

“Molto, perché è una serie che è piaciuta. Pensi che a Napoli ho scoperto che ci sono persone che hanno la suoneria del telefonino con la sigla dell’Onore e il Rispetto. Mi fa piacere quando c’è una scia così forte, d’altra parte la sceneggiatura è stata quella e io sono stata ammazzata. Tra l’altro mi ha fatto fuori proprio Vincent Spano che ora ritrovo in Sangue caldo in un ruolo da buono. Con lui è nata anche una bella amicizia, siamo usciti anche con altri amici, è una persona molto piacevole”.

Molti la ricordano nelle ultime apparizioni, ma lei ha un curriculum professionale molto lungo. Soprattutto l’abbiamo vista in due importanti serie in costume, innanzitutto Orgoglio e poi Elisa di Rivombrosa Parte II. Le manca quel ruolo?

“Il costume bene o male torna sempre nei miei lavori anche perché molti dicono che ho una faccia abbastanza antica (ride, ndr). Ho fatto Orgoglio 1,2,3, Elisa 2, Io non dimentico, Onore e Rispetto e Sangue caldo. Non mi manca il lavoro in costume perché in una maniera o nell’altra è sempre presente: anche in questa ultima fiction recitiamo con abiti degli anni ’60. Ogni epoca ha la sua storia e di conseguenza i suoi costumi”.

In Sangue caldo, ha avuto a che fare con molti uomini affascinanti e belli, da Vincent Spano, a Gabriel Garko, a Giulio Berruti, a Brando Giorgi. Come è andata?

(ride di gusto, ndr) “… Che dire… Fa sempre piacere lavorare con persone di un bell’aspetto e di bella presenza, come potrei dire altrimenti?… Devo dire che quest’anno è stata bella gara a chi fosse più bello. Io per esempio mi troverò a rapportarmi con Francesco Testi, l’attore che proprio adesso sta girando con Sabrina Ferilli, che interagirà con me e mi prenderò una sbandata di quelle colossali. Non sono dell’idea che la carne sia carne, sono molto felice di avere questo contorno intorno a me, ma non è che tutto questo mi turbi più di tanto, insomma…”

Elena Russo in Sangue caldoRecentemente l’abbiamo vista in un ruolo comico, nel film Sharm el Sheik. Si riconosce in questo ruolo, diverso da quello drammatico che hanno caratterizzato le ultime fiction a cui ha partecipato?

“Credo che dentro di me ci sia una grande attrazione per questi personaggi comici, perché penso di essere portata per questo ruolo. Certo, ci vorrebbero delle belle sceneggiature e nel caso di Sharm el Sheik sono stata molto fortunata avendo lavorato con i più grandi, da Brignano, a Panariello, a Casagrande. Detto questo, in passato ho partecipato a film come “E adesso sesso” di Carlo Vanzina, “L’uomo della fortuna” dove ho sperimentato questo mio modo più ironico di prendermi in giro”.

Parliamo della sua vita privata. E’ diventata la cognata di Valeria, quella della coppia Katia e Valeria che ha appena avuto bimbo. Le piace essere diventata zia?.

“Sì, sono strafelice. Questo nipotino mi ha fatto perdere letteralmente la testa poiché non essendo madre potevo capire e avere le sensazioni del mondo, ma una cosa è la fantasia e una la realtà. Mi perdo completamente in questo fagotto di sei mesi che mi ha rapita letteralmente. E’ una grande gioia per me fargli da zia e devo dire che anche Valeria è una bravissima mamma, cosa non facile per una che fa il suo mestiere, con un’energia pazzesca e un’organizzazione invidiabile, proprio da vera milanese!”.

Per quanto riguarda il futuro infine, quali sono i suoi progetti?

“Ci sono ancora tanti ruoli che potrei fare per quanto riguarda il lavoro, però devo già dire grazie per quello che ho fatto fino ad oggi. Se potessi scegliere, mi piacerebbe interpretare un personaggio dalle tinte forti che alla fine però ironizzi tutto. Ecco, vorrei unire questa mia anima ironica con quella drammatica”.

mb

I Video di TvBlog