• Tv

Vasco Rossi allo Speciale Tg1: “Addio alla carriera da rockstar” (Video)

Il rocker di Zocca ospite in Tv dello speciale Tg1 di Rai1 annuncia la fine della sua carriera da rockstar

di Hit



Il consueto appuntamento con lo Speciale Tg1 in seconda serata domenica 26 giugno è stato dedicato interamente a Vasco Rossi, la rockstar italiana che proprio in questi giorni sta riempiendo nuovamente gli stadi con le varie date del tour “Vasco Live Kom 011”. A pochi giorni dalla conclusione delle 4 date a San Siro ed in attesa del suo sbarco all’Olimpico di Roma il Blasco nello speciale in onda su Rai1, “Io sono ancora qua” sorprende tutti e annuncia chiusa, in parte, la sua carriera da rockstar. Dopo 30 anni di successi e record con l’ultimo cd “Vivere o niente” da settimane ancora in vetta alle classifiche di vendita il Komandante di Zocca a sorpresa confessa a Vincenzo Mollica sul finale (qui il video):

“Alla fine di questo tour dichiaro felicemente conclusa la mia straordinaria attività da rockstar. Continuerò a scrivere canzoni, magari a fare anche qualche concerto, ma mi dimetto da rockstar. Tutto qua. Non è che mi ritiro ma dichiaro conclusa dopo 30 anni la mia carriera da rockstar. Non posso dire che tornerò un cittadino normale, continuerò a fare canzoni ed ho anche intenzione di insegnare ad ascoltare le canzoni più che scriverle. Vorrei aprire una nuova materia: la canzone d’autore, una arte nuova molto importante che arriva al cuore di molta gente. “

L’annuncio fatto con il sorriso ai microfoni del Tg1 arriva pochi giorni dopo le polemiche relative al concerto di San Siro del 22 giugno 2011 in cui la rockstar per problemi di salute è riuscito a salire sul palco solo alle ore 22.00, con proteste di parte dei fan presenti. A Vincenzio Mollica il “provocautore”, come si definisce nella videochat fatta per il Tg1, sembra rispondere alle critiche degli ultimi giorni spiegando che ora è venuto il momento di sospendere i giudizi ed “avere più rispetto per se stesso“. Nello speciale del Tg1, condito dai video dei tanti successi di Vasco da “Un Senso” al più recente “Manifesto futurista della nuova umanità“, l’autore di tante canzoni entrate nella storia della musica italiana chiarisce che l’addio non è totale:

“Le canzoni le scriverò lo stesso. Mi piace scriverle. Farò anche qualche concerto però così all’improvviso. Vado in un posto ed inizio a suonare. Chi c’è, c’è. Chi non c’è, non c’è. “

Vasco, dopo 30 anni di successo, ammette la svolta: “A 60 anni uno non può più fare la rockstar. E’ come quando facevo il disc jockey a 20 anni ed a 27 anni mi dicevo: non posso farlo per tutta la vita. Pensavo di aspettare a dirlo, ma tanto vale dirlo. E’ ora, alla fine di questo tour basta. Questo vuol dire che è l’ultima tournee di questo tipo, da rockstar. Poi quello che comincia non si sa.. Quando finisce qualcosa, comincia sempre qualcos’altro.” e chiude con citando uno dei suoi ultimi cult: “Io sono ancora qua.. eh già.”

Fa un bilancio anche della propria vita personale: “Io della mia vita artistisca sono soddisfattissimo. Diciamo che ho dovuto trascurare un po’ la mia vita normale, che è una frana sotto tutti i punti di vista. L’unica cosa sana è la famiglia, sono riuscito a farmela e mi ha soddisfatto molto perchè avere i figli ti cambia prospettiva e punto di vista facendoti capire che non è il padre al centro dell’universo ma i figli.”

Nel corso dell’intervista annunciando nuove collaborazioni con Gaetano Curreri, l’arrivo di 3 pezzi inediti tra cui “Siamo i soliti” a settembre, lancia apprezzamenti anche per Noemi: “una con carattere“, a cui ha scritto “Vuoto a Perdere” e a cui ha fatto aprire 2 concerti di San Siro (gli altri 2 a Emma Marrone), palesando tutta la stima per la cantante scoperta da X Factor 2 d’accordo con il giornalista del Tg1 nel definirla: “Uno dei talenti migliori nel nuovo panorama musicale“.

Il video dell’annuncio da Speciale Tg1 di domenica 26 giugno 2011:

Un debuttante Vasco Rossi, il 15 aprile del 1979, tre anni prima del suo primo Sanremo, presenta al “Discoring” di Gianni Boncompagni “Alba chiara” :

Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi
Foto dello speciale Tg1 suVasco Rossi