Celentano per Pisapia: nuova telefonata ad Annozero – Il Video

Adriano Celentano telefona nuovamente ad Annozero durante la puntata del 26 maggio 2011 e si scaglia contro il PDL appoggiando apertamente il candidato Giuliano Pisapia

di

Adriano Celentano telefona nuovamente in diretta ad Annozero e dà vita ad un nuovo show. Il molleggiato è scatenato e si schiera apertamente a favore di Giuliano Pisapia, il candidato del centrosinistra contrapposto a Letizia Moratti nel ballottaggio in programma nel prossimo weekend. L’intervento replica quello di due settimane fa, che “la telefonata di Celentano” stia diventando una sorta di rubrica situazionista del programma di Michele Santoro?

Secondo Celentano PDL e Lega a Milano “non ne stanno azzeccando una” e stanno trattando “i milanesi come una massa di deficienti e di cretini incapaci di decifrare le vostre falsità“. Obiettivo del suo monologo finisce per essere Maurizio Lupi, esponente del PDL vicino a Comunione e Liberazione, sul tema della moschea da costruire a Milano per la quale persino l’arcivescovo di Milano Tettamanzi si è espresso a favore e su quello delle cosiddette “stanze del buco“:

Perché gli islamici non devono avere un posto in cui pregare? Ma che cristiani siete voi ciellini? È Gesù che lo vuole, prima ancora di Tettamanzi. A Ballarò, La Russa ha detto che Pisapia per agevolare i drogati vuole adibire la stanza del buco. Voi state trattando i milanesi come una massa di cretini incapaci di capire le vostre falsità. Avete sequestrato tutte le reti Tv in una campagna elettorale all’insegna del cannibalismo.

Anche il leader dell’UDC Pierferdinando Casini si guadagna gli strali di Celentano:

Da 4 anni anni non fa che dire che Berlusconi ha finito il suo tempo ma quando gli si presenta l’occasione di accompagnarlo verso l’uscita dice ‘non sostengo ne’ l’uno, né l’altro candidato. Se non tira la volata quando ha l’occasione, qualche sospetto viene. Invece Fini è coerente ho letto che appoggia Pisapia.

Ultime notizie su Michele Santoro

Tutto su Michele Santoro →