L'autore misterioso risponde a Veridiana su TvBlog: "L'Isola truccata? Vero a metà"

veridiana isola

Vi ricordate? Tra le gaffes della diretta di uMan una ha visto protagonista Veridiana Mallmann, che avrebbe velatamente dato del tarocco all'Isola dei Famosi, dichiarando che cocco e paguri li passa la produzione.

Perciò scrive a TvBlog un autore misterioso, che vuole mantenere il riserbo sulla sua identità ma è pronto a fornire precisazioni in materia.

Ritenendo interessante il suo contributo, per un blog come il nostro che cerca la verità e il confronto al di là delle amicizie con i potenti e dei comunicati stampa, ve lo proponiamo dopo il salto:

"La Mallmann ha detto una mezza verità... mezza perché ha omesso, forse,la parte più importante di tutta questa cosa. Partiamo dal concetto base che L'Isola è sì un reality, non una condanna alla pena capitale. Quindi, Produttore Esecutivo, Direttore di Produzione, Capo Progetto e sopratutto Medico di Produzione sono responsabili civilmente e penalmente di ciò che accade ai concorrenti. Il fatto che loro debbano procurarsi il cibo da soli prevede anche il fatto che se lo cerchino... Questo significa che devono pescare, setacciare la spiaggia, cercare di procurarsi cocco..etc..etc.. In alcune edizioni è capitato che il tempo non fosse cosi clemente... e più che la pioggia, è il mare grosso il peggior nemico degli isolati. Se il mare è troppo mosso, tu non riesci a pescare neanche una ciabatta, soprattutto se dotato di lenza e amo di fattura primordiale... Ora, se questi non mangiano, sicuramente il programma ci guadagna,perché si creano dinamiche fantastiche, ma ci si avvicina pericolosamente a quella soglia della denutrizione,che potrebbe avere ripercussioni gravi alla salute dei concorrenti stessi. Siccome queste cose vengono decise univocamente dal medico, che segue tabelle specifiche con coefficienti di denutrizione incrociati con peso e pressione di ogni singolo concorrente, va da sè che se lui lancia l'allarme, e questi veramente non riescono a trovare nulla da mangiare, oppure perdono le prove ricompensa,dove vengono messi in palio alcuni beni commestibili apposta, in qualche maniera si deve intervenire. Senza fargli trovare torte o aragoste, ma rinforzando la presenza con qualche cocco meno marcio di quelli che trovano naturalmente, o qualche paguretto in più, ci evitiamo cause per aver affamato il cliente di turno di qualche manager assatanato, o peggio ancora, problemi gravi di salute che porterebbero a ben più serie ripercussioni personali. Questo è quanto.. ma nessuno mai si è divertito a dare da mangiare di nascosto ai concorrenti... Pappalardo papà insegna... lui si era imboscato il panino, noi glielo abbiamo strappato di mano... e successe quello che tutti ricordano...".

In caso di lesa maestà del reality, chi ci lavora seriamente lo difende con le unghie e con i denti.

  • shares
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: