TvBlog consiglia Cosmo - Puntata sulla televisione

barbara serra cosmoContinua l'approfondimento intelligente nella seconda serata domenicale di RaiTre, ma senza il traino di Report. Tema questa sera di Cosmo, condotto dall'affascinante Barbara Serra, è il potere della televisione (come potevamo non segnalarvi un contenuto metatestuale così imperdibile?).

Prima della seconda guerra mondiale le dittature erano pronte ad usarla. È la storia della tv nazista, degli esperimenti di Mussolini e della nascita della tv sovietica negli anni trenta: una preistoria della televisione ancora poco conosciuta, della quale Cosmo ha ritrovato immagini, documenti e testimonianze inedite.

E oggi? La tv può incendiare le piazze, come Al Jazeera in Medioriente. Cosmo (complice la conduttrice che ci lavora come giornalista) è entrato negli studi di Al Jazeera e ne racconta l'organizzazione, la struttura e il ruolo delle rivolte in Nordafrica.

Ma la tv può anche alimentare l'immaginario di un popolo, come in Albania, dove va in onda tutti giorni un programma in tutto e per tutto simile a "Striscia la notizia". Ma che forma avrà la tv del futuro, tra internet, tablet, schermi 3d e applicazioni? E saremo noi a guardarla, o sarà la tv a guardare noi? Questi gli interrogativi a cui si cercherà di dar risposta questa sera.

In studio Barbara Serra incontra degli specialisti irresistibili per chi si appassiona come noi a questi temi: Carlo Freccero, Enrico Menduni, Massimo Scaglioni, studioso dei media e collaboratore del Corriere della Sera, Gianfranco Giardina, esperto di tecnologia e direttore di DDay.it.

Intanto l'autore, produttore e ideatore di Cosmo, Gregorio Paolini, è intervenuto su Queerblog per rispondere alle critiche sull'ultima puntata che trattava di omosessualità.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: