Par Condicio: Zavoli blocca gli emendamenti bavaglio

I talk show e i programmi d’approfondimento sono “salvi”, o almeno lo sono per il momento. Le modifiche proposte dalla maggioranza in commissione di Vigilanza Rai sono state bloccate dal presidente Sergio Zavoli che ha dichiarato inammissibili gli emendamenti bavaglio. Si trattava di una mossa tesa a ripetere la situazione già vissuta lo scorso anno

di ,


I talk show e i programmi d’approfondimento sono “salvi”, o almeno lo sono per il momento. Le modifiche proposte dalla maggioranza in commissione di Vigilanza Rai sono state bloccate dal presidente Sergio Zavoli che ha dichiarato inammissibili gli emendamenti bavaglio. Si trattava di una mossa tesa a ripetere la situazione già vissuta lo scorso anno in occasione delle Regionali. In quel caso fu il parlamentare Marco Beltrandi, Radicale eletto con il PD, a dare l’assist alla maggioranza per imporre le rigidissime regole delle Tribune Politiche a tutti i programmi d’informazione, stavolta l’iniziativa era targata PDL e Lega che si erano esposti con appositi emendamenti.

La decisione di Zavoli, che ha scelto di prendere una posizione di rottura esercitando le sue prerogative di presidente della commissione, frena la possibilità che la Rai venisse ancora una volta costretta a chiudere le sue trasmissioni d’informazione in ossequio ad un’interpretazione oltremodo rigida della Par Condicio alla quale nessuna delle tv private viene sottoposta dall’AgCom.

Il tentativo di imbavagliare i Floris, i Santoro (e persino i Vespa) sarà definitivamente abortito dopo la mossa di Zavoli oppure partiranno nuovi assalti all’informazione Rai?