• La5

Vieni a vivere con me, su La 5 i consigli pre-convivenza prodotti da Luna Berlusconi

Nuovo factual per La5 che dispensa consigli alle coppie conviventi per non fare della propria casa la ‘tomba dell’amore’.

La5 rinnova il prime time del martedì con due nuovi appuntamenti. Il primo di questi, onda da stasera alle 21.10, ha un titolo accattivante (che evoca Luca Carboni) e un obiettivo ambizioso: parliamo di Vieni a Vivere con Me, programma dedicato alle coppie conviventi, o in procinto di unirsi in una casa, con consigli per organizzare gli spazi a prova di litigio e con suggerimenti utili a sopportare la presenza della persona amata.

Otto puntate con altrettante storie ‘esemplari’ per consigliare ai conviventi come vivere una vita insieme e negli stessi (spesso ristretti) spazi senza imbracciare un lanciafiamme dopo l’ennesima settimana di calzini sporchi, armadi debordanti e accappatoi bagnati sul letto. A dare consulenza alle coppie c’è un’altra coppia, ma professionale e tutta al femminile, formata dall’architetto Giulia Gianfranchi – inevitabile parlando di case – e l’event planner Micol Albertoni nel ruolo (immagino) dell’organizzatrice inappuntabile. Ci avremmo visto bene anche Tata Lucia: ne sa più lei di coppie da sistemare di un qualsiasi divorzista. In ogni caso l’uomo di casa sarà ancor  più in minoranza visto che alla compagna, alle amiche della compagna e alla ‘suocera’ si aggiungono anche le esperte: è spacciato.

La struttura è quella classica da ‘makeover’: la coppia chiede (già) aiuto, Giulia e Micol riorganizzano casa e rapporto, quindi lieto fine. Ma perché inizino i lavori le due esperte chiedono un sacrificio rituale: uno dei conviventi deve rinunciare a tre oggetti che il partner non sopporta. Un momento perfido e catartico che si annuncia cult (e che tormenterà la coppia nei secoli dei secoli, anche quando ormai si sarà separata).

La novità del format è che si apre alle coppie di conviventi e non di coniugi: una piccolezza che nella tv italiana ha ancora valore. Anche se il riferimento a ‘fidanzati’ nel comunicato di lancio rischia di vanificare l’effetto ‘metropolitan’.

L’idea del programma è di Sabrina Mancini, ma il format è stato scritto, prodotto e realizzato dalla DueB Produzioni di Luna Berlusconi, figlia di Paolo Berlusconi, nipote di Silvio Berlusconi (oltre che moglie dell’attore Edoardo Sylos Labini e mamma di una bimba). C’è aria di famiglia a La5.