Premium Net TV: la rivoluzione On Demand di Mediaset

La controffensiva di Mediaset sull’on demand si chiama Premium Net TV. La novità, presentata oggi a Cologno Monzese, è di quelle rivoluzionarie. Grazie ad un decoder digitale terrestre con Bollino Gold ed una connessione adsl di qualsiasi operatore basterà essere abbonati a Mediaset Premium per avere accesso ad una library sterminata di contenuti. Oltre mille

di


La controffensiva di Mediaset sull’on demand si chiama Premium Net TV. La novità, presentata oggi a Cologno Monzese, è di quelle rivoluzionarie. Grazie ad un decoder digitale terrestre con Bollino Gold ed una connessione adsl di qualsiasi operatore basterà essere abbonati a Mediaset Premium per avere accesso ad una library sterminata di contenuti. Oltre mille contenuti fra Film, Serie Tv, eventi sportivi. Su parte dei contenuti sarà possibile sfruttare l’alta definizione, tecnicamente dovrebbe bastare una connessione adsl con 3 mbit di banda in download.

Il tutto, per altro, senza alcun aggravio per l’abbonato a condizione che si fidelizzi (ancora una volta una mossa in questa direzione da parte di Mediaset) passando dalla modalità prepagata alla formula Easy Pay. Altro aspetto assolutamente inedito riguarda la possibilità, per ogni abbonato, di accedere anche attraverso un Pc o un Mac ai contenuti. Questo significa non doversi obbligatoriamente dotare da subito di un decoder di ultima generazione per dare un’occhiata a Premium Net TV. Fra l’altro gli abbonati prepagati avranno la possibilità, registrandosi sul sito di Mediaset Premium, di provare per un mese il servizio prima di decidere se aderire.

Mediaset sceglie di mettere in campo i suoi contenuti migliori (200 film sempre disponibili, le serie tv, nonché la programmazione degli ultimi 7 giorni dei generalisti Canale 5, Rete 4 e Italia 1) per dare corpo ad un progetto lanciato coraggiosamente da Fastweb parecchi anni fa, ma con il difetto principale di funzionare solo con le connessioni dello stesso ISP e di essere privo di una library degna di questo nome. Con Net Tv sarà anche possibile “noleggiare” i film normalmente destinati alla pay per view per 48 ore a 2,99 euro, un prezzo inferiore a quello normalmente praticato fino ad ora.

Oggettivamente, a scanso di equivoci lo dico da cliente Sky dotato di MySky, sulla carta Premium Net Tv “straccia” l’alternativa proposta dalla pay tv satellitare. Tecnicamente superiore, di fatto “illimitata”, ma soprattutto capace di sfruttare al massimo la supremazia di Mediaset sui contenuti delle major americane del cinema e delle serie tv.

Prima del lancio di questa idea era impossibile non notare come il cinema di Premium fosse sacrificato dal poco spazio a disposizione in termini di banda sul digitale terrestre rispetto al satellite. Riversare tutto su internet è la soluzione ideale, in termini di costi e di fruibilità per gli abbonati, è la soluzione ideale. Nonostante Premium e Sky operino su due piattaforme diverse questa novità è la prova che la concorrenza fra i due operatori è reale e stimola il miglioramento dell’offerta.

Non è casuale che Premium Net TV arrivi pochi mesi dopo l’upgrade di Sky che “regala” ai nuovi abbonati il decoder MySky in comodato d’uso e la Digital Key.