I Love Italy: Nicola Savino fa fuori Claudio Lippi?

La conferma di I Love Italy in palinsesto primaverile su RaiDue, dopo il discreto risultato del numero zero natalizio (2.326.000, 9,80%), non equivale a una conferma per il presentatore. Solitamente si dice che il successo di una trasmissione è anche quello di chi la conduce. E invece RaiDue sembrerebbe non credere molto in una conduzione


La conferma di I Love Italy in palinsesto primaverile su RaiDue, dopo il discreto risultato del numero zero natalizio (2.326.000, 9,80%), non equivale a una conferma per il presentatore. Solitamente si dice che il successo di una trasmissione è anche quello di chi la conduce. E invece RaiDue sembrerebbe non credere molto in una conduzione di lunga serialità targata Claudio Lippi, volto troppo “datato” per una rete che ha mire di grido (quantomeno in prime time).

Perciò, il presentatore che ha testato il programma sarebbe stato già congedato, con tanto di toto-sostituto in corso. Vi avevamo già fatto il nome del papabile Giampaolo Morelli come erede alla conduzione, vista la stima tributatagli dal direttore di rete. I Love Italy sarebbe stato per lui un riscatto, dopo la fine di Coliandro e l’ottima performance della sua precedente conduzione di Stracult. Non è ben chiaro se Morelli non abbia ritenuto all’altezza del suo percorso da attore il programma, ma si fanno sempre più insistenti le voci su un altro personaggio, ancora più accreditato.

Ebbene, con buone probabilità (anticipazione!) potrebbe essere Nicola Savino il nuovo conduttore di I Love Italy. Il contratto non è stato ancora firmato, ma si sta ragionando fortemente sul suo nome. La storia di Savino è nota ai più: l’unica star della seconda serata di RaiDue, come non ce n’erano forse dai tempi di Chiambretti, aveva trasformato il suo sperimentale Scorie in un programma concorrenziale, nonché striscia parodistica di successo dei reality aziendali.

I Love Italy - le foto del numero zero
I Love Italy - le foto del numero zero
I Love Italy - le foto del numero zero
I Love Italy - le foto del numero zero

Per questo Mediaset decise di proporgli un contratto per il solo gusto di strapparlo alla Rai, nel timore che Scorie continuasse a crescere nelle sue mire da prima serata (il cambio di conduzione a Elena Di Cioccio lo fece invece naufragare).

Poiché per uno come Savino, che non ha le physique du rôle per Canale 5, non restavano che le retrovie di Italia1, il conduttore si è “accontentato” per due anni di un programma forte sulla carta come Colorado, che però ne ha appiattito la forte personalità, e della nuova edizione-sgabuzzino di Matricole e Meteore.

Poi sono iniziati i primi rumors, vanamente sconfessati da Italia 1, sulla sua epurazione dal comic show.

Il suo contratto Mediaset, esauritosi in termini di esclusiva alla fine del 2010, lo ha visto di recente tornare all’ovile dalla sua Simona Ventura, che gli ha ridato un ruolo di ospite fisso nel suo Quelli che il calcio. Da qui a tornare a “sparlare” di Malgioglio e dell’Isola dei Famosi il passo è stato breve.

Savino merita di sicuro una prima serata su RaiDue e un personaggio brillante come lui potrebbe decisamente svecchiare e vivacizzare la formula dello show, che sinora è sembrato una casa di riposo televisiva. Intanto il buon Lippi, per leccarsi le ferite, si vede sempre più ospite da Federica Panicucci, dunque a Mediaset. Prima andava a casa di Paola Perego: comunque vada, a spostarlo di qua e di là è sempre Lucio Presta.