Heather Morris (Glee) protagonista del film di Buffy? Sarah Michelle Gellar disse "al cinema non funzionerà"

Heather MorrisDopo "Brittany/Britney", "Brittany/Buffy"? E' un rumor che circola in rete (proveniente dalla Sandollar Production Company, che di recente ha venduto i diritti alla Warner Bros.) quello che vede Heather Morris, l'interprete della cheerleader Brittany in "Glee" (e protagonista del secondo episodio della seconda stagione, quello in cui è apparsa Britney Spears) come protagonista del film di "Buffy", che sarà nei cinema nel 2012.

Giovane (ha 23 anni), bella ed atletica (le sue coreografie in "Glee" sono sempre tra le più spericolate), la Morris potrebbe così prendere il posto di Sarah Michelle Gellar nel film già bocciato da milioni di fan della serie di Joss Whedon, proprio perchè quest'ultimo non è stato chiamato per scrivere la sceneggiatura (qui trovate il suo commento).

L'autrice del film, Whit Anderson, ha subito smentito la notizia, attraverso la sua pagina Twitter, sostenendo che nessun casting è stato ancora effettuato, dal momento che deve essere ancora scritta la sceneggiatura (ma da quel che si sa, la "nuova" Buffy non andrà al liceo, ma dovrà affrontare i demoni così come dovrà vedersela con la vita di tutti i giorni, tra lavoro e difficoltà varie):

"Attenti a quello che ritwittate, tesori. L'imprecisione può creare un sacco di stress non necessario".

E' certo, però, che nel film non vedremo la Gellar, che per sette anni ha dato il volto in tv all'ammazzavampiri. Già due anni fa, intervistata a Sci Fi Wire, l'attrice si era detta scettica di fronte alla decisione di riportare al cinema ("Buffy" è nato come film, nel 1992, scritto sempre da Whedon ma che fu un flop clamoroso) la sua eroina:

"Abbiamo avuto un sacco di difficoltà nel proporre la serie tv. Tutti si domandavano 'Perchè lo fate?'. Quindi riportarlo al cinema mi sembra dura. Uno dei motivi per cui [il film su Buffy] non funzionò -e la gente diede la colpa a Kristy (Swanson, protagonista della pellicola, ndr), ma non era così- era che la storia andava raccontata su un lungo arco . E sono preoccupata per una 'Buffy raccontata così velocemente...Fammi vedere una sceneggiatura, fammi vedere che funziona, e che il pubblico la accetta, ed allora forse potrei starci. Queste sono le mie esitazioni".

La Gellar, al cui ruolo deve la sua popolarità ("Ero a Bali e, non scherzo, un taxista mi ha chiamata Buffy") aveva anche ammesso di non escludere la possibilità di tornare a vestire i panni della protagonista della serie: "Mai dire mai", aveva detto, anche se siamo certi che, per rivederla con il paletto di legno in mano, sarà necessario l'intervento di Whedon e non di altri.

[Via Blastr]

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: