D’Urso Cinque assolve Daniela Ranaldi: “Maria mi rivuole, ma io andrò a Medjugorje”. E ricorda il debutto con Monica Lewinsky

Come ti riabilita la d’Urso, non lo fa nessuna. Daniela Ranaldi, dopo il caso che l’ha vista protagonista delle cronache estive (è stata accusata di spaccio di droga, ma poi scagionata perché ne faceva ‘solo’ uso personale) ha avuto la sua grande occasione di riscatto catodico. Una che ha scaldato la sedia dalla De Filippi


Come ti riabilita la d’Urso, non lo fa nessuna. Daniela Ranaldi, dopo il caso che l’ha vista protagonista delle cronache estive (è stata accusata di spaccio di droga, ma poi scagionata perché ne faceva ‘solo’ uso personale) ha avuto la sua grande occasione di riscatto catodico. Una che ha scaldato la sedia dalla De Filippi per più di dieci anni, grazie allo scandalo da copertina, ora merita un posto in prima fila tra i casi umani della domenica pomeriggio.

Danielona è diventata un personaggio degno di un’esclusiva, con tanto di crawl che la ribattezza ‘regina degli opinionisti tv’. E Barbarella, con quella sua aria da dirimpettaia caritatevole, è subito pronta a leccarle le ferite, incominciando la seduta psico-catodica da molto lontano.

Se Daniela si è drogata – “facendo una cosa bruttttttttttttissima” a detta della d’Urso – lo ha fatto perché è stata felice solo sino a quando aveva 8 anni. Poi i suoi si sono separati, a 12 anni ha lasciato la scuola per andare a lavorare (facendo manicure, pedicure e la parrucchiera sino ai 25 anni). Poi ancora si è ammalata sua mamma ed è morta, costringendo Daniela a chiudere la lavanderia che intanto aveva appena aperto. Inoltre è morto suo padre, in sette mesi, di tumore ai polmoni.

Insomma, una vita piuttosto sfortunata, con sciagure da non augurare neanche al peggior nemico. Ma poi arriva “santa” Maria. Nel ’99 appariva in sovrimpressione un crawl, che invitava la gente comune a intervistare Monica Lewinsky. Si trattava di uno speciale della trasmissione Coppie, registrato direttamente negli studi britannici, che vedeva la De Filippi alle prese con l’infotainment ancor prima che dilagasse ovunque. E’ il 14 aprile 1999, insomma, la data del debutto televisivo di Danielona, inizialmente ignara di esordire a Londra:

Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque

“Ho pensato a una ragazza di 25 anni come quella Monica, atutto quello che le avevano detto, io volevo difenderla. C’erano bigotte dall’altra parte. Allora io dissi: ‘Alzatemi le gonne e fatemi vedere le cinture di castità che avete sotto’. Ho detto solo quello”.

Poi, conclusa questa melodrammatica agiografia, la Ranaldi ha detto a Barbara la sua verità sullo scandalo che l’ha vista nel mirino. Il motivo scatenante, che l’avrebbe portata a una forte depressione, è la morte del suo secondo padre Bruno, entrato in coma mentre lei era negli studi di Cinecittà a registrare Uomini e Donne. L’opinionista ha fatto in tempo ad accorrere in ospedale e a dargli un ultimo saluto, prima che le spirasse tra le braccia. Da qui, l’inizio del baratro:

“Sembra che tu non potresti mai, e invece a volte succede. Io ne ho aiutati tanti, di persone che hanno fatto uso di eroina bucandosi. Io ho il piacere che due o tre li ho salvati io. Peccato che non posso portarli come testimoni, oggi hanno figli grandi che non sanno. Non sono io quella che glielo dice. ci sono caduta anch’io purtroppo. Ho provato cocaina per pochi mesi. Non è che assumevo tutti i giorni. Era più un averla lì. Ero a casa sola, pensavo a cose brutte e magari andavo e tiravo la cocaina da sola. Mio fratello mi ha scoperto. La famiglia ti dice quello che non vuoi sentire. Io posso dare un consiglio in più, che i problemi non si risolvono né con l’alcol né con la droga. Non provate mai una cosa del genere per risolvere il problema, quello te l’aumenta, lì per lì ti sembra che non ci sia. E’ la cosa più brutta che possa esistere sulla faccia della terra. Se la dipendenza fosse stata forte, l’avrei assunta tutti i giorni, la assumevo quando stavo giù di morale e basta. Io posso fare del male a me stessa, agli altri mai. Assolutamente no spaccio, solo uso personale”.

Danielona ha anche specificato che la De Filippi non c’entra nulla con questa vicenda e con lei si è comportata in modo umano e corretto:

“Io e lei non siamo amiche. Con Maria non ci sono mai andata a mangiare insieme, assolutamente ci mancherebbe. Ma na persona intelligente percepisce chi ha vicino. Lei mi ha fatto subito richiamare, è stata molto carina. Lì per lì non mi sono sentita, adesso ogni sua decisione la rispetto e lei rimarrà sempre nel mio cuore. E’ una persona buona”.

Per un po’, tuttavia, non vedremo la Ranaldi tra gli spalti del pubblico parlante. Ha, infatti, appena avuto l’ennesima illuminazione, mediante una misteriosa lettera anonima da lei letta in studio: quella di andare a Medjugorie. Quindi, alla Maria dei miracoli televisivi preferirà, almeno per il momento, la Madonna vera. Tutto è bene quel che finisce (pietosamente) bene.

Daniela Ranaldi a Domenica Cinque

Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque
Daniela Ranaldi a Domenica Cinque

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Maria De Filippi

Maria De Filippi è una conduttrice, autrice e produttrice televisiva milanese classe '61.

Tutto su Maria De Filippi →