• La7

Crozza Italia. Ma l’Italia dov’è?

I dati d’ascolto sono impietosi, secondo l’Auditel 895.000 spettatori per il 3.95%. Ah, già, ma siamo su La7. Quindi per varie ragioni si può essere soddisfatti. Va detto – a beneficio di chi non bazzichi la scienza della statistica – che quanto più diventano basse le cifre tanto più diventa inaffidabile la statistica in generale.

di

Il Blog di Maurizio Crozza su La7I dati d’ascolto sono impietosi, secondo l’Auditel 895.000 spettatori per il 3.95%.
Ah, già, ma siamo su La7. Quindi per varie ragioni si può essere soddisfatti. Va detto – a beneficio di chi non bazzichi la scienza della statistica – che quanto più diventano basse le cifre tanto più diventa inaffidabile la statistica in generale.
Sul blog del programma, Crozza commenta così:

Vabbè… abbiamo iniziato. La 7 mi ha detto che ho fatto quasi il 4%. Ciò vuol dire che, se fossi stato alla Camera, avrei fatto come Mastella, Boselli e la Bonino messi insieme.

Eppure Crozza Italia è un buon prodotto, penalizzato – come rilevano molti critici ben più autorevoli del sottoscritto in questi giorni, ma anche qualche commentatore del TvBlog – da una lunghezza eccessiva che spesso non si sapeva come riempire.

Imitazioni vecchie e nuove (su tutte, Ratzinger), Elio, la comparsata di Giorgia, Travaglio – che però era appena stato ospite dalla Dandini, bruciando gran parte dell’effetto di questa apparizione -, erano garanzia di sorrisi e risate. Lo staff è di altissimo livello.
Ma la sensazione generale è che sia tutto migliorabile, che sia necessario un bel collante per portare a casa quelle due ore di programma che rischiano di diventare davvero troppo lunghe.
Maurizio Crozza, comunque, meritava finalmente una sua prima serata – dopo le straordinarie performance a Rockpolitik, se ancora ci fosse stato bisogno di confermarne le grandi doti di intrattenitore – e va apprezzata la sua decisione di spostarsi su La7, ai margini dell’impero, pur di non rinunciarvi completamente (decisione abbondantemente raccontata dal promo).
Il giudizio – che a pelle sarebbe completamente positivo – va dunque sospeso, in attesa della prossima puntata. Augurandosi che l’Italia se la guardi.