Le Iene, puntata 14 aprile 2013: tutti i servizi

Tutti i servizi de Le Iene nella puntata in onda, oggi, domenica 14 aprile 2013

Eccezionalmente profanato, stasera, il palco de Le Iene con la doppia incursione di Alessandro Preziosi (in giro per promuovere il film Passione Sinistra) e Nadia Toffa (in qualità di fiamma mancata di Teo Mammucari a seguito di un filtro d’amore non riuscito). Dal bellissimo reportage di Pablo Trincia sulla guerra civile in Siria, sono rimasto particolarmente colpito dall’immagine violata dei bambini che, invece di andare a scuola o giocare come tutti i coetanei del resto del mondo, sono già carichi di odio e senza alcuna prospettiva di vita in nome della libertà. Tenera, invece, l’immagine di Sebastian che, grazie al coraggio dei genitori, lotta per rimanere in vita con le cure compassionevoli che, nelle ultime settimane, hanno creato un acceso dibattito nella comunità scientifica. Esilaranti Pio e Amedeo negli inediti panni di ‘scrocconi’ (a pagarne le spese il povero Danilo Gallinari) e l’inchiesta di Enrico Lucci sulla Facebook mania che sta dilagando tra le giovanissime, disposte a tutto pur di apparire e sfondare nel fatato universo dello showbiz. Efficace la denuncia contro gli assegni di solidarietà degli ex parlamentari, condotta da Filippo Roma, che offre diversi spunti di riflessione sulla crisi economica che ha colpito le imprese italiane negli ultimi mesi. Il programma di Italia 1 si schiera, ancora una volta, dalla parte cittadini: truffe, illegalità, sprechi, disservizi non hanno segreti per il gruppo capitanato da Davide Parenti. I ‘furbetti’ sono avvertiti…

Lello e i calciatori del Paris. St. Germain

0:34 Le incursioni a doppio di senso di Lello che, questa settimana, ha incontrato giocatori Pastore, Verratti, Ancellotti, Beckham e Ibrahimovic che, nonostante il caratteraccio, ha reagito bene accennando un timido sorriso.

0:31 Le imitazioni di Teo Mammucari: questa settimana, il mattatore prende in giro Pupo(“Quando presenti un nuovo programma?”), Povia (“Se i bambini fanno oooh, come fanno i piccioni?”) e Al Bano (“Come va nel trullo?”).

Pablo Trincia – Dentro la guerra siriana

E’ da due anni che è scoppiata la guerra in Siria , tra i fedelissimi di Bashar al-Assad e l’esercito dei ribelli, che ha prodotto un milione di profugli e 70mila vittime. Armi, carri armati squarciati, quartieri inesistenti, palazzi crollati, fucili puntati verso l’alto, bambini che giocano tra le macerie sono le immagini più significative della città di Aleppo riportate da Pablo Trincia. Ogni casa ha dei morti da piangere e deve affrontare le conseguenze della guerriglia. In giro, ci sono ambulatori clandestini (improvvisti dietro le serrande di negozi) per assistere la popolazione civile dilaniata dalle bombe.

23:57 Preziosi si aggiudica la gara (le carte in stile Amici sanciscono il risultato). Allo sconfitto Teo, non resta che lasciare il terreno di combattimento:

Teo: Parlate tanto del fatto che io sono tinto… notate che capelli e barba sono di due colori diversi.

23:53 Mammucari sfida Preziosi nel ballo. Indumenti sexy, fiori vengono lanciati dal pubblico in studio:

Ilary (ribattezzata Bavetta): Tu non devi dimostrare il tuo talento. Ne abbiamo già prova.

Preziosi: Tu non conosci il tuo corpo.

Enrico Lucci: Foto su Facebook

23:45 Enrico Lucci ha incontrato alcune ragazze (Stefania, Pisola, Miriam) postano alcune foto su Facebook per lanciarsi nel firmamento dello spettacolo (calendari, concorsi di bellezza ecc…) e ricevere il maggior numero di commenti da parte degli internauti.

Teo: Da copione dovevo dire dire un’altra. Grazie per la figura di merda che mi avete fatto fare. E meno male che mi considerato amico. Pensate se vi stavo sul ca..o? Ringrazio Enrico Lucci, lei ha i voluti della radio.

Nadia Toffa: incantesimi d’amore e magia

23:35 Nadia Toffa si è recata da un mago in grado di far innamorare Teo Mammucari di lei: una foto, un autografo, un capello, un cellulare, l’orologio e i calzini sporchi per compiere il rituale magico infallibile. Candele rosse e rosa, un incenso particolare, una pergamena col desiderio inseriti in un calderone. Le ceneri vanno disperse in un bosco. Scarso interesse manifestato sia ad Ilary Blasi e al capo progetto Davide Parenti:

Mammucari (a Davide Parenti): Se insiste me la sc..o. Mi piace, è carina, è dolce. Ha poco seno. Avrò fatto la battuta sbagliata. Gli piaccio o no?

Giulio Golia: staminali un tentativo disperato?

23:23 I genitori di Sebastian (malato di Sla) hanno tentato l’infusione di cellule staminali evidenziando notevoli miglioramenti fin dal primo mese dell’inizio delle cure compassionevoli (“Dorme meno. Non è più stanco. Ha preso un po’ di peso, 600 grammi in poche settimane. Adesso ha un respiro più lungo e meno affannato. Muove le gambine”). Le famiglie di questi bambini, purtroppo, devono fronteggiare la scarsità di mezzi e gli ingenti costi economici dei vari ricoveri.

Professore Marcello Villanova (neurologo): Le famiglie chiedono centri specializzati nelle proprie regioni. La scienza ti dice: ‘Mi devi una prova dimostrata’. Sono famiglie coraggiose perché hanno deciso di portare avanti queste battaglie molto dure, vanno supportate. Rispettate il loro modo di fare perché, se avessi dei figli nelle loro condizione, farei la stessa cosa.

Continua la diatriba a distanza tra comunità scientifica e i sostenitori delle staminali.

23:11 Ironia sul licenziamento di Alessandro Di Pietro per pubblicità occulta. Mamuccari gioca in maniera sottile sul filo doppio senso con la Blasi: Me la dai?

Pio e Amedeo: due meridionali in America

22:49 Pio e Amedeo hanno organizzato uno scherzo ai danni di Danilo Gallinari, uno dei cestisti italiani più amati in America. Il simpatico duo ha cercato di mettere, in tutti i modi, in imbarazzo l’asso di Denver e la sua famiglia. Senza soldi e una fissa dimora, il simpatico duo cerca di vivere il sogno a stelle e strisce pesando sulle spalle del ricco giocatore di basket (dal dormire, ai pasti) in pieno italian style. Grazie alla vittoria contro i Clipper, i disturbatori vincono una scommessa soggiornando in un lussuosissimo hotel dotato di tutti i confort. E, poi, una telefonata a Fausto Leali che, gli intona, A Chi come portafortuna per tutti i match. Francesco Pannofino è la voce narrante del loro viaggio.

Angelo Duro e le Olimpiadi dell’illegalità

22:41 Proseguono le Olimpiadi delle Illegalità organizzate da Angelo Duro. Chi ruba prima 100 euro ad un cieco? Milano guadagna la medaglia d’oro mentre a Valencia, una scolaresca italiana riconosce Nuccio Vip aggredendolo simpaticamente. Un gruppo di ragazzini spagnolo si aggiudica l’argento mentre una cittadina di Bucarest si posiziona al terzo posto. Fanalino di coda, i turisti di Lourdes che, dopo cinque ore, non mettono a segno il colpaccio.

Giulio Golia: Sgombero terremotati L’Aquila

22:31 La Procura de L’Aquila ha ordinato lo sgombero, entro 10 giorni, dei prefabbricati di oltre 100 famiglie terremotate perché costruiti con materiale scadente e antisismico. Come raccontato da Giulio Golia, qualcuno ha sicuramente speculato sull’emergenza ma i tre Comuni abruzzesi coinvolti in questa piaga sociale hanno avvisato prontamente la popolazione accertando lo stato di sicurezza dei vari edifici procedendo all’immediato abbandono dei nuclei abitativi in caso di esito negativo.

22:29 Alessandro Preziosi irrompe in studio prendendo temporaneamente il posto di Mammucari che inscena una vera e propria scenata di gelosia professionale:

Gialappa’s: Fare peggio di Mammucari è impossibile.

Teo: Sto pulendo la bava che ti scende. Sembra un pitbull. Pensavo fosse bello e scemo, invece, è anche intelligente.

Intervista ad Alessandra Preziosi

22:25 Intervista ad Alessandro Preziosi per promuovere Passione sinistra:

– Bersani? Eviterei a Crozza di farmi rpendere per il culo

– Berlusconi? Non avrei il cellulare.

– Napolitano? Mi proporrei per un secondo mandato.

– Grillo? Andrei a Le Iene.

– Adesso guadagno molto meno della crisi. Farei un film con la Puccini co-protagonista.

Luigi Pelazza: Soldi pubblici spesi male

22:11 Luigi Pelazza documenta le pessime mansioni degli operai dell’Afor (del Corpo della Forestale) nel Parco dell’Aspromonte. Invece di rimboscare il territorio e prevenire disagi idrogioloci, il personale mangia, gioca a briscola senza adempiere ai brutti compiti ma intascando ugualmente i soldi dello Stato. Il dirigente dell’ente (commissariato) si è fatto negare dalla troupe scappando da una sede secondaria (dopo aver simulato una riunione). Nella difficilissima zona di Samo, i rapporti con la mafia locale creano fortissimi problemi per l’organizzazione di tutte le attività come riferito da alcuni impiegati della sede di Reggio Calabria (“Questi hanno preso a schiaffi il Direttore Generale”).

Matteo Viviani: Scappato con la cassa

21:55 Matteo Viviani ha intervistato una serie di truffati da un Mr. Prestito Facile, che, non si è reso più reperibile da oltre due anni, facendo indebitare tantissime famiglie. C’è chi, anche, come Giuseppe ha tentato il suicidio (“Per fortuna che il treno ha ritardato perché non so quali conseguenze poteva esserci. Lì sotto dovrebbe finirci lì”).

Mattia: Non è così! Non conosco nessun Plinio, nè Marco. Mi sono ritrovato senza lavoro anche io. Capisci la mia situazione. Giuseppe non mi ha detto nulla. Non mi sono intascato niente.

Dopo aver parlato a lungo con la Iena, in auto, l’uomo ha parzialmente ammesso le proprie responsabilità.

Mattia: Mi prendo l’impegno davanti a te di rifondare e restituire un tot a queste persone.

21:51 Ricordando l’ospitata di Renzi ad Amici, Teo Mammucari ironizza sul matrimonio tra la De Filippi e Maurizio Costanzo a cui ha preso parte anche Ilary Blasi col marito Francesco Totti:

Teo: Ha un’espressione felice. La mamma della De Filippi non era felice. Perché ha scelto uno dei tre tenori?

Filippo Roma: Solidarietà agli ex parlamentari

21:37 Tutti i parlamentari, che non sono stati rieletti o hanno lasciato la vita politica, hanno diritto ad un assegno di solidarietà per il reinserimento nella società civile. Filippo Roma ha chiesto maggiori delucidazioni a Sergio Rizzo, autore de La Casta:

Sergio Rizzo: Sarebbe la liquidazione dei parlamentari per un reinserimento nella società. Trovo tutto strano perché i nostri politici possono svolgere tranquillamente qualsiasi altra attività.

Ecco le opinioni della nostra classe dirigente che non ha intenzione di rinunciare a questo diritto:

Italo Bocchino: Non me l’hanno dato. Quando me lo danno, glielo dico. Non ci rinuncio.

Francesco Rutelli: Le rispondo quando mi pare. Tu cosa sai della mia vita?

Giulia Bongiorno: Le pare il momento giusto per rispondere?

Livia Turco: Non so nulla perché non sono stata convocata. Sono stati soldi da me versati. Li utilizzerò per aiutare la mia famiglia. E non me ne vergogno.

Francesco Barbato: Quello assegno viene utilizzato per la sede, la rete, il sistema informatico. L’ho messo a disposizione dei cittadini.

Walter Veltroni: Ho deciso di fare qualcosa di pubblica utilità. E’ assurdo che le imprese.

D’Alema: E’ un errore (e qualcuno molto ingenuo spacca la telecamera della troupe).

Nadia Toffa: Il raggiro del falso botulino

21:29 Nadia Toffa ha raccolto le testimoninanze di alcuni pazienti di un dottore che ha iniettato una sostanza sospetta facendola passare per botulino (da un’offerta di 89 Euro su Groupon). Occhi rossi, una patina strana attorno alla cornea, bozzi sulla testa, svenimenti e conati di vomito sono tra gli effetti collaterali del trattamento. Il medico, che si vanta di aver lavorato per l’istituto di Veronesi, non emette regolare fattura e pretende un compenso maggiorato rispetto al prezzo indicato sul sito di annunci

Antonino Di Pietro (dermatologo): Non era butolino perché in Italia viene usato in polvere. Puo’ essere una reazione inietattata da una sostanza misteriosa.

Giulio Golia: Tempi duri per Shrek

L’orchestra del musical Shrek non hanno ricevuto il compenso per la stagione teatrale nei teatri di Parigi. L’uomo, proprietario della casa di produzione d’oltralpe, Lorenzo Vitali, ha diffidato Giulia Golia di mandare in onda il suo intervento. Il giudice ha dato, pero’, ragione alle Iene tanto da dover pagare anche le spese processuali di 5200 euro.

Lorenzo Vitali: Ha avuto dei problemi. Abbiamo fatto cessazione dei pagamenti. Devono avere i soldi da una società che è andata male. Cercherò di pagare entro tre mesi i musicisti.

Le Iene, puntata del 14 aprile 2013: anticipazioni

Nuovo imperdibile appuntamento con Le Iene, alle 21.20 su Italia 1 con Ilary Blasi, Teo Mammucari e la Gialappa’s Band (Giorgio Gherarducci, Marco Santin e Carlo Taranto). Qualche mese fa,  Pio e Amedeo si sono recate a Denver a trovare il campione italiano NBA Danilo Gallinari. Il cestista crede inizialmente che i due inviati vogliano passare qualche giorno in sua compagnia per realizzare un reportage sulla sua vita. In realtà, il “Gallo” scopre poi, a sue “spese”, che le due Iene vogliono solo “scroccare” vitto e alloggio per una vacanza negli States, dove si sono recati senza un euro in tasca. Così, entrambi passano molto tempo con il fuoriclasse del basket e la sua famiglia, non abbandonandolo mai, né dentro né fuori dal campo.

Inoltre, ci sarà un reportage di Pablo Trincia sulla guerra civile in Siria, a poche ore dalla liberazione dei quattro giornalisti italiani, finiti, per alcune settimane nelle mani dei ribelli.

Siamo tornati sani e salvi. Abbiamo passato alcuni giorni appresso ai mujaheddin, anche se posso garantirvi che nel servizio siamo stati imparziali e non abbiamo fatto sconti a nessuno, né agli uni, né agli altri. Si tratta di un conflitto complesso, che coinvolge diversi Paesi e altrettanti servizi segreti, e nel quale – purtroppo – si allunga sempre più l’ombra del fondamentalismo islamico. Ovviamente – non dico assolutamente nulla di nuovo – i primi a pagarne le conseguenze sono milioni di civili. E chi parla di catastrofe umanitaria non ha tutti i torti…

Giulia Golia, invece, visita le abitazioni dei terremotati de L’Aquila a rischio sgombero dopo quattro anni dal terribile sisma che ha devastato la città abruzzese. Filippo Roma indagherà sull’assegno di solidarietà riservato agli ex parlamentari con l’ausilio del giornalista anti-casta Sergio Rizzo. Giulia Bongiorno, Francesco Rutelli ed Italo Bocchino sono tra i politici finiti sotto la lente d’ingrandimento del programma Mediaset. Stefano Corti, l’amico dei calciatori, mostra le sue “foto” piccanti a Ibrahimovic e altri giocatori del Paris St. Germain.

Le Iene puntata 14 aprile 2013

Le Iene puntata 14 aprile 2013

Le Iene puntata 14 aprile 2013
Le Iene puntata 14 aprile 2013
Le Iene puntata 14 aprile 2013

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Le Iene

Le Iene è un programma di intrattenimento e di informazione che va in onda su Italia 1 dal 22 settembre 1997.

Tutto su Le Iene →