GF, analizziamo insieme i finalisti

Per la prima volta nella storia del Grande Fratello, sono giunti in finale tre persone dello stesso sesso. In questo caso tra i tre finalisti possiamo trovare alcune similitudini, ma soprattutto tante diversità.Analizziamoli:– Augusto De Megni, 26 anni, perugino con un accento tutto particolare. Ragazzo sveglio, intelligente e furbetto. E’ entrato al Grande Fratello per

Per la prima volta nella storia del Grande Fratello, sono giunti in finale tre persone dello stesso sesso. In questo caso tra i tre finalisti possiamo trovare alcune similitudini, ma soprattutto tante diversità.

Analizziamoli:

Augusto De Megni, 26 anni, perugino con un accento tutto particolare. Ragazzo sveglio, intelligente e furbetto. E’ entrato al Grande Fratello per esorcizzare la sua paura del “non essere libero” nata 15 anni fa in seguito ad un rapimento che l’ha visto per 40 giorni in mano all’anonima sarda. Durante la sua permanenza al Grande Fratello ha stretto amicizia con alcuni degli inquilini (Filippo, Simona ed Eleonora soprattutto), ma non ha mai legato con altri con cui un paio di volte è arrivato allo scontro. Ha dimostrato spesso la sua schiettezza nonostante alcuni concorrenti l’abbiano accusato di essere un abile giocatore. Ha avuto un’unica (a mio avviso) caduta di stile quando si è lasciato andare in confessionale a ricordi sul rapimento, che gli autori hanno prontamente mandato in onda per fare audience.

Filippo Bisciglia, 29 anni, romano de Roma (con accento inconfondibile). Ha conquistato in breve tempo gli altri abitanti della casa con il suo modo di fare allegro e spontaneo, anche se col passare del tempo i dissapori con un paio di concorrenti (soprattutto con Simon) sono stati inevitabili. Ha allacciato quasi subito un’amicizia particolare – sfociata poi in relazione – con Simona Salvemini, nonostante avesse già un fidanzamento traballante di un anno e mezzo al di fuori della casa, fidanzamento che gli autori hanno fatto diventare argomento centrale di ben due puntate serali, provocando non solo il nervosismo di Filippo, ma anche quello di molti spettatori che non hanno gradito il teatrino montato ad arte.

Fabiano Reffe detto Fefè, quasi 26 anni, ciociaro di Ceccano (FR). Palestrato, pluritatuato e un po’ rozzo, da molti è stato definito un incrocio tra Taricone e Floriana. Ha stretto un legame profondo soprattutto con Simon e Laura – anche se con quest’ultima avrebbe voluto legare ancora di più… – ed ha preso numerosi due di picche durante i 90 giorni di permanenza nella casa. Ha sempre ammesso la sua scarsa alfabetizzazione e la sua provenienza umile, suscitando nel pubblico sentimenti contrastanti, di grandissima simpatia o di totale antipatia. Ha la mania di parlare in terza persona (“Qua si mette male Fefè”, “Te l’aveva detto Fefè”, “Bella zio Fefè”) e di ripetere più e più volte le frasi. E’ stato eliminato dai compagni durante una puntata di qualche settimana fa, ma è stato riammesso nel gioco con un cambio improvviso di regole (a causa delle lacrime della Marcuzzi) in cambio di 100mila euro del montepremi finale.

Ultime notizie su Grande Fratello

Grande Fratello è la versione italiana del format olandese Big Brother, in onda in Italia su Canale 5 dal 2000.

Tutto su Grande Fratello →