I caldi giorni del DVB-H

Mediaset e Vodafone hanno stretto un accordo in virtù del quale la compagnia telefonica utilizzerà per cinque anni il gruppo di canali (Multiplex) che il network metterà a disposizione con tecnologia DVB-H (Digital Video Broadcasting – Home), con opzione di rinnovo per altri cinque. E’ un passo importante per lo sviluppo di questa tecnologia, che

di

DVB-HMediaset e Vodafone hanno stretto un accordo in virtù del quale la compagnia telefonica utilizzerà per cinque anni il gruppo di canali (Multiplex) che il network metterà a disposizione con tecnologia DVB-H (Digital Video Broadcasting – Home), con opzione di rinnovo per altri cinque.
E’ un passo importante per lo sviluppo di questa tecnologia, che permetterà agli utenti Vodafone di ricevere sui propri telefonini questi contenuti.
Le nuove trasmissioni – con infrastrutture tecnologiche e trasmissive messe a disposizione da parte di Vodafone Italia – dovrebbero iniziare già nel 2006. L’intesa non prevede esclusiva: il comunicato stampa di Mediaset si conclude infatti così:

La nuova piattaforma digitale mobile fornita da Mediaset è aperta a tutti gli operatori del sistema: l’intesa Mediaset-Vodafone non ha infatti carattere di esclusività e favorirà lo sviluppo dei nuovi servizi e l’adozione del nuovo standard anche da parte dei produttori di telefonini.

Personalmente, non dubito che questa tecnologia conoscerà una straordinaria diffusione nel futuro. Ma è l’esemplificazione del superfluo, dell’offerta che viene creata in anticipo rispetto alla domanda. Francamente, tutto questo bisogno di contenuti video portatili sui propri cellulari lo vedo abbastanza limitato, per ora.