Bontà Loro sospeso: La Vita in Diretta più adatta di Costanzo al funerale di stato?

la vita in diretta

Maurizio Costanzo ha lasciato Mediaset per la Rai perché "non voleva fare la fine di Mike Bongiorno". Su Canale5 aveva "solo" il Maurizio Costanzo Show, che nella sua ultima edizione vintage riportò ottimi ascolti e si confermava perfetto per la seconda serata. Il giornalista coi baffi ha dunque lasciato la tv commerciale per tornare a spadroneggiare sulla tv di stato. Ma siamo sicuri che le cose siano andate veramente così?

Certo, lo abbiamo visto al timone del Sanremo Question Time. E poi ballerino per una notte da Milly Carlucci. E poi opinionista del flop Il più grande italiano di tutti i tempi. E poi curatore di Memorie dal bianco e nero con Enrico Vaime. La vera ossessione di Costanzo restava, però, il ritorno dello storico marchio Bontà loro, che l'anno scorso diventò - per preparare il campo - Bontà sua facendo crollare la media di fascia al 10-11% (mentre Il Fatto del giorno, ora stranamente soppresso, volava su RaiDue).

Quest'anno la versione "sacrificata", con l'intervista a due nello studiolo-sgabuzzino, ha rilasciato spazio alla formula talk di una volta, con un garbo di altri tempi che sconfina nella totale assenza di ritmo (e nello sbadiglio in agguato). Risultato? Pur nell'instabilità generale che pervade l'Auditel settembrino, Bontà loro è crollato venerdì scorso a un minimo storico per RaiUno: 1.073.000 telespettatori, share 7,64%.

Sempre venerdì Pomeriggio sul 2 scendeva a 1.061.000 telespettatori, share 8,74. L'anno scorso, nella stessa fascia e nel giorno del debutto, Il Fatto del Giorno - quando ancora scontava l'eredità di Scalo76 - riportava appena il 5,08% e 778.000 telespettatori; Italia sul Due con Infante e la Bianchetti registrava soli 680.000 telespettatori, share 6,07%. Perché stiamo dando i numeri?

Perché il sottoscritto è rimasto perplesso che, nella giornata di lutto nazionale per la morte di un militare italiano in Afghanistan, a precedere l'edizione straordinaria del Tg1 sia stata La Vita in Diretta Speciale. Costanzo, da giornalista navigato qual è, è stato insomma detronizzato da Lamberto Sposini (senza Mara Venier) per uno speciale sul funerale di stato.

Quale considerazione hanno in Rai della carriera di Maurizio Costanzo, che conducendo Bontà Loro in diretta sarebbe potuto andare in onda regolarmente monitorando le agenzie? Di Se... a casa di Paola (Perego) non ne parliamo neanche: per entrambi i programmi è già la seconda volta in una settimana (la prima sono stati sostituiti da una replica dello Sbirro di Insinna) che non vanno in onda. Poi, se il pubblico non si fidelizza e si sposta su Pomeriggio sul Due, un motivo ci sarà...

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: