Francesca Testasecca – Miss Italia 2010 dà lezioni al Parlamento

Francesca Testasecca Miss Italia 2010 in intimo sexy Non le manda a dire, Francesca Testasecca, che, dal suo scranno di Miss Italia 2010 esprime – sempre a Novella 2000 – un punto di vista su questioni ben più importanti rispetto alla sua posizione sul posare nuda o ai gossip che riguarderebbero lei e Giovanni Conversano.

di


Francesca Testasecca Miss Italia 2010 in intimo sexy
Francesca Testasecca Miss Italia 2010 in intimo sexy
Francesca Testasecca Miss Italia 2010 in intimo sexy
Francesca Testasecca Miss Italia 2010 in intimo sexy
Francesca Testasecca Miss Italia 2010 in intimo sexy

Non le manda a dire, Francesca Testasecca, che, dal suo scranno di Miss Italia 2010 esprime – sempre a Novella 2000 – un punto di vista su questioni ben più importanti rispetto alla sua posizione sul posare nuda o ai gossip che riguarderebbero lei e Giovanni Conversano.

Questioni che meritano di essere trattate a parte, perché potrebbero anche suscitar reazioni da certe Parlamentari o Ministre. La Testasecca, infatti, ha dichiarato:

Il Parlamento avrebbe da imparare da concorsi come Miss Italia. Noi qui siamo blindate, non entra e non esce nessuno, e l’unico modo in cui usiamo il nostro corpo è mostrarne la bellezza. E c’è un grande rispetto per noi ragazze.

Non ci vuole una traduzione simultanea né un genio, per leggere fra le righe di questa dura affermazione.

L’unico modo in cui usiamo il nostro corpo è mostrarne la bellezza. Il Parlamento avrebbe da imparare da concorsi come Miss Italia. L’inferenza logica dalle due premesse lascia intendere che la Miss Italia ha dei dubbi sul modo in cui, in Parlamento, si manifesti rispetto per il corpo femminile.

Probabilmente, anche sul modo in cui questo corpo viene usato.
Insomma, una bordata mica da ridere.

Meditate, gente, meditate.

Ultime notizie su Carta Stampata

Tutto su Carta Stampata →