Italia 1 diventa “fantastica” al mattino dal 13 settembre: Kyle Xy, Smallville e Heroes in staffetta

Per Italia1, la rete che negli anni ’90 vantava la library più figa e invidiata di tutte, non è facile reggere l’urto della multiofferta televisiva, sempre più spietata sul fronte della serialità e dell’animazione. Non si può dire che la rete giovane Mediaset non se le inventi tutte per non perdere il suo esigente pubblico


Per Italia1, la rete che negli anni ’90 vantava la library più figa e invidiata di tutte, non è facile reggere l’urto della multiofferta televisiva, sempre più spietata sul fronte della serialità e dell’animazione. Non si può dire che la rete giovane Mediaset non se le inventi tutte per non perdere il suo esigente pubblico e confermare la sua vocazione trendy.

Vi abbiamo già informato le novità del pomeriggio completamente rivoluzionato (a detta del sottoscritto per non infastidire troppo il minacciato target femminile e “ormonoso” del daytime di Canale 5, visto che My name is Earl – contro Centovetrine – e Camera Cafè – contro Uomini e donne – sono degni di un preserale al maschile) e degli anime “spostati” dalla storica collocazione prandiale (nel caso di All’arrembaggio, slittato alle 15.40) e tardopomeridiana: Sailor Moon è stata anticipata dalle 17.30 alle 16.10, in previsione della concomitanza di Amici, così da ritardare il Mondo di Patty alle 16.40, cioè quando su Canale 5 si sintonizzano le massaie fan della d’Urso.

Anche la mattina di Italia1 diventa sempre più “maschile”, ad appannaggio di universitari pigri e sognatori disoccupati. Italia 1 ha, infatti, in serbo un ciclo di serie fantastiche che si passeranno per la prima volta il testimone. Tramontato l’esperimento di autoproduzioni, come il docu Capogiro, l’amarcord di Polpette e la critica televisiva di Jekyll, il tardo risveglio dei telespettatori di Italia 1 sarà a base di forti emozioni.

Si parte alle 9.15 con Kyle Xy, telefilm mai testato in prime time ma che avuto un discreto successo nella fascia dalle 15.00 in poi: lo rivedremo dalla prima puntata, che spiegherà dal principio la storia di un supereroe senza ombelico.

A seguire, alle 10.10, un telefilm cult della storia di Italia1, a sua volta riproposto dal principio: Smallville. Fresco di grandi successi in prime time – e via via appannato sulla generalista dall’anteprima sul digitale terrestre – il Superman in versione sbarbatello non delude mai in qualsiasi slot. Andrà bene anche stavolta?

E poi, alle 11.10, il telefilm che non ti aspetti in pieno giorno, nonché uno dei più cocenti fallimenti della library di Italia1. Stiamo parlando di Heroes, su cui Italia 1 puntò anni fa – ai tempi della prima tv – nella prima serata della domenica, per poi cancellarlo e dunque retrocederlo a tarda notte.

Negli Usa, nonostante il grande fenomeno di costume degli esordi a livello internazionale, è stata appena annunciata la sua chiusura, dopo quattro anni di alterne vicende confluite nel dimenticatoio. Il pubblico italiano riuscirà a “svegliarsi” e ad apprezzarlo in una fascia così atipica? In fondo, anche i gioiellini seriali più ambiziosi finiscono sempre per fare i tappabuchi…

Ultime notizie su Heroes

Tutto su Heroes →