Toto Emmy 2010 – Miglior drama (ultimi giorni per votare)

Ultima categoria per i nostri Toto Emmy 2010. Oggi tocca a quella più importante, ovvero Miglior drama. Le serie più famose, più criticate e più amate si sfidano per la statuetta che renderà onore al telefilm dell’anno. La decisione è davvero difficile: sono tutte serie eccellenti, ma solo una vincerà. Quale?Lo scopriremo domenica notte, quando


Ultima categoria per i nostri Toto Emmy 2010. Oggi tocca a quella più importante, ovvero Miglior drama. Le serie più famose, più criticate e più amate si sfidano per la statuetta che renderà onore al telefilm dell’anno. La decisione è davvero difficile: sono tutte serie eccellenti, ma solo una vincerà. Quale?

Lo scopriremo domenica notte, quando la cerimonia di presentazione andrà in onda sulla Nbc (e da noi su Sky Uno). Dopo il salto, trovate una breve descrizione degli show nominati, tra cui vediamo per la prima volta “True Blood” e “The Good Wife”, mentre tra quelle già note tornano “Lost”, “Breaking Bad”, “Dexter” e “Mad Men”.

Avete ancora pochi giorni per votare: i game scadono domani sera. Le categorie per cui potete esprimere il vostro voto sono:
miglior attore protagonista di una serie drama;
miglior attore protagonista di una serie comedy;
miglior attore non protagonista di una serie drama;
miglior attore non protagonista di una serie comedy;
miglior attrice protagonista di una serie drama;
miglior attrice protagonista di una serie comedy;
miglior attrice non protagonista di una serie drama;
miglior attrice non protagonista di una serie comedy;
miglior show d’animazione;
miglior comedy.

Quale show secondo voi merita l’Emmy 2010 come miglior drama tra…

“Lost” (Abc): si è conclusa quest’anno la serie che, nel bene e nel male, ha rivoluzionato il modo di fare telefilm. I sopravvisssuti dell’Oceanic 815 si trovano davanti agli ultimi tentativi di poter lasciare l’Isola. Chi di loro ce la farà? In questa categoria è già stata nominata altre volte, ed ha vinto una volta, nel 2005, dopo la prima stagione.

“Breaking Bad” (Amc): un malato terminale che si mette a produrre anfetamina per dare un futuro alla famiglia. Nel suo viaggio verso questa nuova vita, Walter incontra personaggi che mai avrebbe incontrato se fosse stato solo un professore di chimica. Nominata un’altra volta, tra i vari premi non ha ancora ricevuto questo.

“Dexter” (Showtime): la doppia vita di Dexter Morgan, ematologo e serial killer dei criminali, sembra essere perfetta. Ma la troppa sicurezza a volte può far male, e Dexter rischia che il suo passeggero oscuro gli causi qualche problema. Già nominata altre due volte, non ha mai vinto.

“Mad Men” (Amc): l’agenzia pubblicitaria Sterling & Cooper di New York passa gli anni ’60 tra complotti, rivoluzioni sociali e segreti. Sullo sfondo del periodo storico tra i più raccontati in tv, è una storia che fa dei suoi personaggi il piatto forte. Ha già vinto due volte consecutive. Riuscirà a completare la terzina?

“True Blood” (Hbo): una cittadina qualunque che diventa protagonista della rivoluzione dei vampiri, usciti allo scoperto grazie ad un sangue artificiale che non li rende più pericolosi. Ma chi l’ha detto che i vampiri (e gli uomini) sono pericolosi solo quando uccidono? Dal creatore di “Six feet under”, la serie che con scene hot ed altre horror ha conquistato l’America. E’ la sua prima nomination.

“The Good Wife” (Cbs): la serie che ha riportato in tv il legal drama, grazie ad una buona sceneggiatura che racconta di come una donna, tradita dal marito, noto politico, decida di tornare a lavorare come avvocato. Tutti la vedono come “la moglie”, ma lei vuole essere di più.

Ultime notizie su Breaking Bad

Breaking Bad è crime drama creato da Vince Gilligan, interpretato da Bryan Cranston, Aaron Paul.

Tutto su Breaking Bad →