Lino Banfi: “Con Un medico in famiglia ora ho chiuso”. E arriva Giorgia Surina

Con Un medico in famiglia è sempre la stessa storia. Per una stagione di successo, che vede la famiglia realmente riunita, la serie viene prorogata per massimizzare il business. Risultato? La famiglia si scompone e i pochi attori storici che provano a reggere la baracca sono attorniati da uno stuolo di new-entry da riciclo. Perciò


Con Un medico in famiglia è sempre la stessa storia. Per una stagione di successo, che vede la famiglia realmente riunita, la serie viene prorogata per massimizzare il business. Risultato? La famiglia si scompone e i pochi attori storici che provano a reggere la baracca sono attorniati da uno stuolo di new-entry da riciclo.

Perciò Un medico in famiglia 7 sarà quasi esclusivamente all’insegna delle paturnie sentimentali di Lele Martini, ovvero del suo redento attore Giulio Scarpati tornato all’ovile per mancanza di alternative. Le copertine già titolano sviluppi da gossip, di cui vi parliamo dopo il salto in rispetto dei più sensibili in fatto di spoiler.

Il vero colpo, duro da mandare giù, è però la totale assenza di Nonno Libero, alias Lino Banfi. Dopo una sesta stagione che l’ha visto apparire e sparire come guest star – il budget non bastava per lui e suo figlio – ora Banfi non ci sta più a reggere il moccolo. E si è definitivamente stufato della fiction, come rivela oggi in un’intervista a Repubblica:

“A Venezia supplicherò Quentin Tarantino di farmi fare un assassino per poter finalmente sgozzare un po’ di persone. Lui ha apprezzato tanto le commedie che ho interpretato con Edwige Fenech, chissà che non mi dia quest’opportunità. Il medico in famiglia non lo faccio più. Mi hanno chiesto di fare una sola puntata e non ho accettato: se la rottura ci deve essere è totale, gli auguro che vada bene anche senza di me. Tanto la Rai ha una serie mia con Lino Toffolo da mandare in onda, Tutti i padri di Maria, girata in Argentina”.

E, quindi, a Un medico in famiglia prepariamoci a una serie di nuovi ingressi, oltre che a una tragica dipartita che vi avevamo già anticipato

26 le puntate previste della settima serie, che non vedremo prima del prossimo anno visto che il set si apre a Roma il 12 settembre. Oltre all’importante defezione di Banfi, assisteremo alla tragica uscita di scena di Pietro Sermonti. Il suo personaggio Guido, in realtà, non apparirà più in video, ma a casa Martini giungerà la notizia della sua morte in un incidente.

Maria (Margot Sikabonyi) rimarrà quindi vedova come il suo papà, con una bambina piccola da crescere. A starle vicino la suocera, nonna Ave, interpretata da Emanuela Grimalda, oltre che la cognata “sorellastra” di Guido, impersonata da Clizia Fornasier.

A insidiare la coppia formata da Scarpati e Francesca Cavallin, ovvero la fidanzata Bianca, due nuovi personaggi: l’ex marito di lei, interpretato dal prezzemolino Paolo Conticini, e una nuova fiamma per lui, nientemeno che Giorgia Surina.

In più, entreranno nel cast Giorgio Marchesi, nei panni di uno psicologo di bella presenza che farà breccia nel cuore di Maria, Giovanni Scifoni, un giornalista rubacuori, e Eleonora Sergio, dal ruolo non meglio identificato.

I fan di Cettina, ormai definitivamente uscita di scena, faranno bene ad affezionarsi definitivamente alla sua erede Melina, visto che l’attrice che la interpreta – Beatrice Fazi – avrà sempre più spazio.

Ultime notizie su Un medico in famiglia

Un medico in famiglia è una serie televisiva prodotta dalla Publispei di Carlo Bixio insieme a Rai Fiction basata sul format spagnolo Médico de familia, serie prodotta da Globomedia a partire dal 1995.

Tutto su Un medico in famiglia →