The Killing, nuova serie per Amc dalla Danimarca. E SyFy porta in tv The Lotus Caves

The KillingAmc aumenta il numero di serie originali. Dopo il lancio (con successo) di "Rubicon", arriva l'ordine di tredici episodi per "The Killing", il cui pilot (foto) era stato ordinato qualche mese fa. La serie si girerà a Vancouver in autunno ed andrà in onda nel 2011.

Il format proviene da "Forbrydelsen", serie danese andata in onda nel 2010 anche in Francia e Belgio, e riadattata per l'America da Veena Sud ("Cold case"). La storia, che avrà un titolo diverso da quello annunciato (ma che deve essere ancora scelto) parte con l'omicidio di una ragazza, Rosie Larsen, al quale indagherà Sarah (Mireille Enos, "Big Love"), a capo della divisione omicidi.

Billy Campbell ("4400") sarà Darren Richmond, candidato sindaco di Seattle, dove è ambientata la vicenda; Michelle Forbes ("True Blood") sarà Mitch, madre della vittima, mentre Joel Kinnaman e Brent Sexton ("Life") saranno rispettivamente Stephen Holder, un ex poliziotto della narcotici che collaborerà alle indagini e Stan, il padre della vittima. Ognuno di loro, così come il resto del mondo che circondava la giovane ragazza uccisa, nasconde dei segreti, a cui dovrà lavorare Sarah per trovare il colpevole.

"Fin da uando Mikkel Bondesen (produttore della serie, ndr) ci ha portato questa notevole miniserie, eravamo intenzionati a rifarla per l'America", ha detto David Madden, vice presidente della Fox Television Studios, che realizzerà il progetto. "Siamo così orgogliosi di lavorare con Amc e con il nostro incredibile cast su questa serie molto speciale".

Joel Stillerman, vice presidente della programmazione di Amc, ha invece dichiarato:

"Siamo entusiasti di procedere con questo sensazionale pezzo di televisione. E' un crime, ma è anche una storia avvincente basata sui personaggi che ti prende e non ti lascia più andare. La storia è convincente, e lo show visivamente è mozzafiato".

Su SyFy, invece, si punta su "The Lotus Caves", romanzo del 1969 di Samuel Youd (che l'ha scritto con lo pseudonimo di John Christopher), di cui ci sarà un adattamento televisivo grazie a Bryan Fuller, autore di "Heroes" e creatore di "Dead like me" e "Pushing Daisies".

La storia, che dovremmo vedere anche al cinema prossimamente, è ambientata nel 2068 ed ha come protagonisti due giovani ragazzi che vivono sulla Luna, all'interno di una bolla che permette agli umani di vivere sul satellite in condizioni ottimali.

I due, stufi di obbedire alle regole, supereranno la bolla per esplorare la vera faccia della Luna, ed all'interno di alcune caverne troveranno degli strani esseri. Fuller lavorerà alla storia con Jim Grey, con ha collaborato in "Pushing Daisies".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: