• Tv

Caso RaiNews24 – Usigrai e Fnsi all’attacco: “La tv di Stato deve delle scuse”. Ora sciopero e manifestazione

Chiarezza, sullo scottante caso di RaiNews24, è stata fatta, grazie al nostro Gabriele Capasso. Ora, che il canale è ricomparso regolarmente sul canale 506 della piattaforma satellitare Sky e sul sito Web, restano gli strali di Usigrai e Fnsi. Lo spostamento dal multiplex 3 a quello 1 del digitale terrestre merita, come minimo, secondo le

Chiarezza, sullo scottante caso di RaiNews24, è stata fatta, grazie al nostro Gabriele Capasso. Ora, che il canale è ricomparso regolarmente sul canale 506 della piattaforma satellitare Sky e sul sito Web, restano gli strali di Usigrai e Fnsi. Lo spostamento dal multiplex 3 a quello 1 del digitale terrestre merita, come minimo, secondo le associazioni, una ridda di scuse da parte della proprietà della tv di Stato. Ha detto Carlo Verna:

“La Rai deve chiedere scusa ai telespettatori per l’oscuramento di fatto del canale Rainews24. Ma deve chiedere anche scusa ai giornalisti e ai dipendenti di Rainews24 la cui protesta è stata definita ‘inaccettabile’ e ‘pretestuosa’ dal Direttore Generale e dal Consiglio di Amministrazione”.

Il presidente della Fnsi Roberto Natale:

“Da tempo aspettavamo di sentire dal Direttore Generale Mauro Masi la parola ‘inaccettabile’ su quanto accade in Rai e intorno alla Rai. Ieri lo abbiamo sentito però rivolto ai colleghi di Rainews24, che invece vanno ringraziati per il loro lavoro e la loro passione”.

Al di là dello sciopero indetto per il 31 maggio, da parte della redazione di RaiNews24, l’Usigrai e il Cdr di Rainews24 organizzeranno nei prossimi giorni anche una manifestazione per consegnare al Direttore Generale della Rai le migliaia di e-mail di protesta ricevute dai telespettatori. Insomma, un caso che non sembra affatto risolto.

I Video di TvBlog