Cristian Imparato a Chiambretti Night: "Io canto e Ti lascio una canzone sono uguali". Scanu sfida la Maionchi

Cristian Imparato al Chiambretti Night

Cristian Imparato al Chiambretti Night
Cristian Imparato al Chiambretti Night
Cristian Imparato al Chiambretti Night
Cristian Imparato al Chiambretti Night
Cristian Imparato al Chiambretti Night

Si sa, i bambini sono la voce dell'innocenza. E solo una voce portentosa come quella di Cristian Imparato poteva mettere il punto sul dilemma più recente della rivalità Rai-Mediaset:

"Ti lascio e Io canto? Sono uguali, è solo che uno va in Rai e l'altro in Mediaset".

Dopo i pronostici di questo pomeriggio, è il caso di commentare la piega effettivamente presa dall'ospitata di un baby-talento nel night più trasgressivo della tv. Piero Chiambretti si conferma fedele a se stesso e ammette di fare a Imparato "domande da grandi". Gli fa notare, senza mezzi termini, che tutti i personaggi televisivi rischiano di diventare dei mostri e che a maggior ragione lo stanno diventando anche i piccoli divi dei talent show.

Cristian risponde a tono, rassicurando sul fatto di non essersi montato la testa, e sembra consapevole del contesto importante in cui si trova. Chiambretti, invece, che è uno che non le manda a dire, lo sbugiarda per essersi fatto desiderare. Imparato era atteso a Chiambretti Night, infatti, da ben una settimana, ma a quanto pare all'ultimo è stato preso dall'ansia di prestazione. Addirittura il conduttore allude a una crisi di panico, che lo avrebbe fatto rinunciare all'ultimo a prendere il volo.

Mara Maionchi al Chiambretti Night
Mara Maionchi al Chiambretti Night
Mara Maionchi al Chiambretti Night
Mara Maionchi al Chiambretti Night

Valerio Scanu a X Factor

Poi il ragazzino canta New York, New York e si fa perdonare tutto. A riconoscerne il talento anche la regina delle talent scout televisive, Mara Maionchi, che per la prima volta incontra il suo alter ego, spaziando da Tiziano Ferro a X Factor. La giurata si arrabbia con Chiambretti, invitandolo a informarsi meglio, perché ignora chi sia Tony Maiello, il vincitore di Sanremo Giovani.

E Valerio Scanu, in collegamento, è per la prima volta a confronto con colei che l'ha rifiutato all'ultimo a X Factor, per preferirgli lo stesso Tony (i due rivali di talent sono poi diventati amici e hanno entrambi vinto questo Festival). Sempre il reduce di Amici, specificando poi che scherzava, ha dichiarato:

"Mara Maionchi è una strega".

Poi Chiambretti ha messo a confronto l'estensione di Scanu di quando era bambino e quella attuale, giusto per capire qual è il destino a cui va incontro il piccolo Cristian. In fondo tra Io Canto e Bravo Bravissimo il passo è breve e Imparato potrebbe seguire le sue orme. E Chiambretti fa la domanda delle domande:

"Maionchi, Sanremo lo vincono sempre quelli di Amici, perché? E' la commissione che fa la differenza?"

Chiambretti, sempre più cattivo, incalza Scanu sul fatto che le radio non programmano i suoi pezzi.

Altro evento della serata, la presenza in studio di Ottavia Dorucci, una piccola musicista snob a cui Chiambretti dà della stronzetta (spara, infatti, a zero sulla canzone sanremese di Valerio Scanu e sulla musica di oggi). Ma poi è il conduttore a sputtanarla, visto che la ragazzina con la puzza sotto al naso ha vinto Zecchino d'oro... nientemeno che con Le tagliatelle di Nonna Pina.

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: