Chiambretti Night: Cristian Imparato re per una notte

imparato chiambretti

L'idea che Cristian Imparato, questa sera, possa andare ospite da Chiambretti mi ispira un senso di curiosità mista a incredulità. Il vincitore di Io Canto, bambino iper-dotato a livello vocale che ha vinto una borsa di studio negli States con il produttore internazionale David Foster, è evidentemente la prima baby-celebrità italiana da esportazione (se escludiamo i Tre Tenorini della Clerici, unici cantanti italiani coinvolti nel progetto We are the world per Haiti).

Imparato, quindi, è una star. E merita di essere consacrata dal Pierino nazionale, re della tv di qualità notturna Mediaset, anziché da un Verissimo qualsiasi. Insomma Cristian è un vero numero uno che merita di diventare re per una notte, la stessa notte che - per ironia della sorte - non consente a un bambino di presenziare in diretta tv dopo la mezzanotte. Ma tanto Chiambretti Night è registrato e il problema non si pone.

Quel che mi incuriosisce, su tutto, è capire se la lingua biforcuta di Chiambretti si addolcirà all'improvviso, sulla falsariga di padrini e madrine da prima comunione delle talent-giurie, o se il presentatore saprà essere "se stesso" anche con un ospite così giovane. Le Iene, ad esempio, ci hanno provato, riuscendo a raccontare Imparato in una veste non solo decisamente poco spaurita, ma bensì molto consapevole.

Cristian Imparato il vincitore di Io Canto
Cristian Imparato il vincitore di Io Canto e Gerry Scotti
Cristian Imparato il vincitore di Io Canto e Gerry Scotti
Cristian Imparato il vincitore di Io Canto, Gerry Scotti e Lara Fabian

Per il telespettatore che si collegherà questa sera altra delizia sarà ritrovare accanto al piccolo Cristian la zia Mara (Maionchi), esperta in fatto di X Factor: la sua parodia - targata Aldo Piazza - impazza sin dalla prima edizione del Chiambretti Night.

L'effetto sarà un po' quello degli imperatori bambini, affiancati da donne tutto di un pezzo. C'è Nerone (che amava il bel canto oltre a comandare), c'è l'astuta Agrippina. E c'è "Chiambretti-Seneca", l'illuminato maestro-filosofo che, a forza di celebrare rampanti star, speriamo non faccia una "stoica" fine. Per ora il promo accomuna presentatore e sbarbatello per una simpatica rivalutazione dei "corti" in tv, della serie basso è meglio.

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina: