Summer Camp: il reality estivo USA Network. Lo vorreste in Italia? Su quale rete?

I produttori di Big Brother produrranno questa estate il reality game Summer Camp. In Italia potrebbe funzionare? Come? Dove?

di

I network americani, impegnati a programmare la stagione televisiva 2013-14 a suon di serie tv (ve ne sarete accorti leggendo la miriade di casting pilot che vi abbiamo proposto nelle ultime settimane), trovano il tempo anche di imbastire una dignitosa estate televisiva per i propri telespettatori, fatta sempre di fiction, ma anche di reality e game show.

Un mesetto fa vi avevamo raccontato l’ultima idea di ABC, il reality game Whodunnit? dedicato ai provetti detective (che voi, stando al nostro sondaggio, vedreste bene su Italia 1). Oggi vi parliamo di Summer Camp, la novità di USA Network, creata dai produttori del Grande Fratello americano Rich Meehan ed Allison Grodner (vincitrice dell’Emmy Award per The Teen Files). Anche questa volta vi chiediamo di suggerire il canale che dovrebbe trasmettere in Italia il reality, qualora fosse acquistato il format. In sede di commento potete suggerire idee per l’adattamento.

Come funziona Summer Camp? Un gruppo di sedici adulti di ogni classe sociale ed età, dal cacciatore fanatico, alla ex nerd ora top model, fino all’istruttore di yoga vegano, fanno armi e bagagli e si recano in un campo estivo che si trova sulle rive di un lago. Una volta a destinazione i concorrenti si confronteranno giorno dopo giorno in gare ispirate ai classici giochi che si fanno in un campo estivo. Alla fine dell’estate gli ultimi concorrenti rimasti in gara partecipano al Campathalon, l’Olimpiade del campo estivo, per vincere il programma.

Summer Camp, che ricorda per certi versi Camp Orange, il reality game australiano a squadre con concorrenti teenager che si confrontano in prove tipiche da colonia, andrà in onda per otto puntate su USA Network. La forza del programma è spiegata dal vice presidente della programmazione televisiva di USA Network Heather Olander:

Il programma sposa il concetto di divertimento e di nostalgia con dei personaggi bizzarri che affascineranno i nostri telespettatori nel tentativo di recuperare e/o reinventare la loro giovinezza.

Ricapitoliamo: nostalgia, personaggi bizzarri da raccontare, giochi e divertimento. Se a Summer Camp fosse dato un taglio giovanile (concorrenti giovani, belli e/o particolari) potrebbe andare in onda su Italia 1 o su Rai 2. Se si volesse puntare sull’operazione nostalgia anche Rai 1, privato da anni di Giochi senza frontiere, potrebbe ospitarlo, proseguendo nell’intento di svecchiare il suo target, senza snaturare la sua storia di rete. Con il giusto conduttore e nella collocazione migliore, un simile programma potrebbe fare la fortuna anche di Canale 5 (magari con una striscia quotidiana meno game e più talent). Poi c’è sempre Sky che, se durante l’anno può mettere in campo X Factor, Masterchef e The Apprentice, in estate non ha ancora un programma simbolo. E perché non MTV, che potrebbe abbandonare ballerini, calciatori e ginnaste, per raccontare un’altra realtà, passando dal docu-reality al reality game? A voi la parola.

I Video di TvBlog