Focus Ascolti – Agorà (Rai 3)

Il Focus ascolti del talk show del mattino della terza rete del servizio pubblico radiotelevisivo Agorà, condotto prima da Andrea Vianello e ora da Gerardo Greco

di Hit

Si è chiusa nella giornata di venerdì scorso l’era Andrea Vianello nel talk show mattutino di Rai3 Agorà. Il neo direttore della terza rete Rai ha dovuto abbandonare la conduzione della trasmissione, viste le norme interne aziendali che inibiscono ai dirigenti di condurre in video (ma Bianca Berlinguer, direttore del Tg3, che conduce l’edizione delle 19?). Al suo posto è stato scelto il corrispondente Rai da New York Gerardo Greco, già conduttore di due edizioni di Unomattina Estate. Facciamo ora un bilancio di Agorà sul fronte degli ascolti ed andiamo ad individuare il profilo del pubblico che abitualmente lo ha seguito quest’anno, con i dati fino all’ultima puntata condotta dal buon Vianello, in attesa dalla prossima settimana di confrontare i dati che riuscirà a portare a casa Greco in questa prima settimana al timone di Agorà.

Partiamo dal dato medio finora conseguito da Agorà che è pari al 10,15% di share e 576.000 telespettatori, dato in crescita rispetto alla media dello scorso anno che fu di 509.000 telespettatori ed il 9,27% di share. La puntata che ha ottenuto quest’anno più ascolto è stata quella di martedì 26 febbraio 2013, che ottenne una media di 1.048.000 telespettatori ed il 13,85% di share, mentre quella che ha ottenuto meno ascolto è stata la seconda di questa stagione, quella cioè andata in onda martedì 25 settembre 2012, che totalizzò una media di 356.000 telespettatori pari al 7,4% di share.

Ma andiamo ora a scattare la fotografia del pubblico che segue Agorà, partendo come sempre dal sesso, dove troviamo una prevalenza di pubblico femminile nella misura del 55,51% a fronte del 44,49% di pubblico maschile. Per quel che riguarda l’età partiamo dallo 0,16% della fascia 4-7 anni, passando allo 0,70% della 8-14 anni, quindi 1,03% 15-24 anni, 3,33% 25-34 anni, 5,04% 35-44 anni, 11,04% 45-54 anni, 21,86% 55-64 anni per chiudere con il 56,83% degli over 65. Per classi socio economiche abbiamo il 14,18% della classe AA, 3,06% BB, 28,88% MB, 2,33% BA, 12,15% AB, per chiudere con il 39,40% della classe MA.

Per livello d’istruzione il pubblico di Agorà è composto per lo 0,81% da nessuno, 33,72% elementare, 30,17% media inferiore, 28,67% media superiore e 6,63% laurea. I top share per target, partendo dal dato medio che ricordo è del 10,15% di share, sono per gli uomini con il 12%, per età gli over 65 con il 14,25% e per classi socio economiche la Medio Alta con il 12,08% di share. Per livello d’istruzione il top share è per i laureati con il 12,76%. La regione in cui Agorà ottiene la percentuale di share più alta risulta essere la Valle D’Aosta con il 23,93%, seguita dalla Liguria con il 17,31% e dal Lazio con il 14,58% di share. La regione in cui Agorà ottiene la percentuale di share più bassa è la Basilicata con il 5,26%, seguita dalla Campania con il 6,52% e dalla Calabria con il 7,03% di share.

I Video di TvBlog