Sanremo: un voto ai semifinalisti

Questa sera ho fatto uno sforzo – notevole, devo ammetterlo – ed ho guardato il Festival dall’inizio alla fine, per farmi un’idea delle canzoni in gara – finora ne avevo sentite solo tre o quattro – e per tentare di vestire i difficili panni del critico musicale. Ore 0.40: prima dei risultati della serata, ecco

Questa sera ho fatto uno sforzo – notevole, devo ammetterlo – ed ho guardato il Festival dall’inizio alla fine, per farmi un’idea delle canzoni in gara – finora ne avevo sentite solo tre o quattro – e per tentare di vestire i difficili panni del critico musicale.

Ore 0.40: prima dei risultati della serata, ecco i miei voti e dei brevi commenti sulle canzoni dei big arrivate in semifinale.

Categoria uomini.

Michele Zarrillo: 7+. Zarrillo è sempre riconoscibile, ma la canzone è dolce e ben interpretata. Buona.

Povia: 6+. Non riuscirà sicuramente a bissare il successo dello scorso anno, ma “il piccione sul cornicione” è difficile da scordare.

Ron: 5+. Che dire? Non mi piace, non fa mai nulla di innovativo. Bella l’iniziativa di devolvere il ricavato delle vendite in beneficenza, ma questo è tutto.

Alex Britti: 5. Suona benissimo e dovrebbe limitarsi a fare quello.

Categoria gruppi.

I Nomadi: 6 e 1/2. Buon ritmo, ma testo ripetitivo. Non è una delle loro migliori canzoni, ma l’interpretazione è ottima.

Zero Assoluto: 6 e 1/2. Loro non sono dei “mostri” nel canto, ma la canzone è giovane ed orecchiabile.

Sugarfree: 6. Niente di eccezionale, ma ho sentito di peggio. La sufficienza la meritano.

I Ragazzi di Scampia e Gigi Finizio: 5 e 1/2. Se fossi riuscita a capire le parole, forse avrei dato di più.

Categoria donne:

Anna Tatangelo: 6–. E’ la tipica canzone “sanremese”. Dalla coppia Mogol/D’Alessio mi aspettavo molto di più, soprattutto nel testo.

Nicki Nicolai: 6 e 1/2. La canzone è molto “classica”, per nulla particolare, lei però è una bravissima interprete e ne alza il livello.

Dolcenera: 7. Molto brava lei, ma troppo ripetitiva la canzone. Pare sia la favorita del pubblico, ma, seppur mi piaccia, non è la mia.

Simona Bencini: 7 e 1/2. Mi piace molto. Lei è brava, la canzone ha un buon testo ed una bella musica, con un ritornello che entra subito in testa. E’ la mia favorita, anche se temo non entrerà neppure in finale.

Sui giovani mi astengo.

Concludendo, la mia finale sarebbe composta da:
Uomini: Michele Zarrillo e Povia
Gruppi: I Nomadi e Zero Assoluto
Donne: Dolcenera e Simona Bencini (ma credo che al posto della Bencini arriverà la Nicolai).

Nel complesso ho trovato un buon livello nella categoria donne, ma livelli non altrettanto alti nelle categorie uomini e gruppi.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →