• Tv

Francesca Senette come Kim Kardashian, incinta in tv: su EasyBaby al via Diario di un bebè

Francesca Senette protagonista del docureality Diario di un Bebè – #MyMummyWay, in onda da martedì 5 marzo su EasyBaby.

Francesca Senette torna in tv, ma per farlo sceglie una prospettiva piuttosto insolita, quella del suo pancione. Incinta del suo secondo figlio, che ha già deciso si chiamerà Tommaso, sceglie di essere la protagonista di un docu-reality sulla sua gravidanza, Diario di un bebè – #Mymummyway (con hashtag incluso, perché fa moderno) che parte martedì 5 marzo alle 23.00 su Easybaby (Sky, 137), canale dedicato, come facilmente intuibile, alle mamme e agli infanti.

Trattasi, dunque, di un vero e proprio docureality ‘vip’ in 8 puntate, con le telecamere che seguiranno passo passo la Senette incinta ora al sesto mese, già mamma di una bimba di nome Alice. La giornalista, ora conduttrice e blogger di moda e di costume e su La7d con Effetti personali (ma che professionalmente ricorderemo vita natural durante come la giornalista scoperta da Emilio Fede, affascinato dal suo modo di raccontare il G8 di Genova su una tv locale) sembra quindi seguire l’esempio di (altre) donne dello showbiz come Kim Kardashian (ma senza i suoi irraggiungibili eccessi) e racconta al ‘mondo’ la sua prossima maternità. Una scelta da vera ‘celebrity’ per un genere che in Italia ha pochi precedenti (e nessuno gestazionale): a naso ricordiamo Essere Valeria Marini per Fox Life, costruito sulla falsa riga dei docureality su Pamela Anderson, Victoria Silvstedt o Brigitte Nielsen, giusto per citare alcuni ‘precedenti’.

La Senette ha dato la notizia al mondo via web e posta foto su Twitter e Facebook. E’ ormai vittima del divismo mediatico? E perché ha scelto di farsi seguire dalle telecamere durante la gravidanza? Che sia particolare?

Leggiamo cosa dice oggi a Libero:

“Il mio pancione mi accompagna in ogni momento della mia vita, da quando vado a fare la spesa a quando gioco con la mia bambina (…) e allora mi sono detta ‘perché non può accompagnarmi anche nel lavoro? Io sono una giornalista, quindi unisco la mia professione alla dolce attesa”.

Uhm, perché quando andava al lavoro il pancione finora lo lasciava a casa?

Però un tocco di ‘giornalismo-verità’ ce lo mette subito, svelando i trucchi dei docureality. Mica crederete sia tutto genuino, vero? E infatti…

Rispondendo a chi le chiede se teme di essere accusata di ‘divismo’, per l’appunto, risponde svelando ‘un altarino’ delle produzioni docu-fiction-reality:

“Me lo sono chiesta prima di iniziare, ma non credo di fare nulla di male. Alla fine, la privacy di Tommaso (il nascituro, ndr)è tutelata. E poi diciamo la verità, l’ecografia la faccio da sola con mio marito e se è tutto ok, dopo qualche giorno la ripeto sotto i rilettori. La salute del piccolo viene prima di tutto”.

Insomma, la fiction è servita.

Nel’intervista a Libero, poi, la Senette racconta di ‘ricevere la solidarietà’ di altre donne in attesa (vabbè, solidarietà da trincea, c’è poco da dire) e di non fare confronti con le altre donne incinte del mondo dello spettacolo:

“Non faccio vita mondana. Poi in questo momento ho tanto da fare, anche preparare la mia primogenita di 7 anni all’arrivo del piccolo”.

Insomma, di guai con altre donne da gestire ne ha già a sufficienza. E vabbè, la Senette si gode la seconda gravidanza in tv: per condividerla con noi, come spiega sulla pagina di Easybaby:

 “Ho vissuto i nove mesi d’attesa di Alice come in uno stato di grazia, ero nella bambagia, vivevo come sospesa. Sono passati sette anni, adesso sono molto più consapevole, conosco meglio quello che mi accadrà e riesco a vivere ogni passaggio con maggiore intensità ma anche senso critico. Ho meno ansie ma presto più attenzione ad ogni cambiamento. Continuo a fare quello che facevo prima con una forza (anche interiore) più potente e mi piace raccontare quello che provo, quello che sento. Comunicare la gioia della gravidanza ma anche condividere le difficoltà, i momenti di sconforto e le paure. Descrivermi come una delle tante donne-mamme alle prese con una pancia che cresce mentre la vita continua, con le sue meravigliose salite, discese ardite, brusche frenate e nuovi orizzonti da scoprire”.

Certo, le mamme sul piccolo schermo non mancano mai: basti pensare all’esperienza di Mamma Mia che domenica con Camilla Raznovich incinta su La7 e La7d, al docureality su una gestante Nip (Not Important People) sperimentato da Bonolis nella sua ultima Domenica In, senza contare la finestra ‘Dottoressa Giò’ di Barbara d’Urso, che infarcisce di mamme in attesa i suoi programmi. Eppure persino la mamma più attesa di questo 2013, Carmen Russo, ha detto no al parto in diretta della sua Maria. Vedremo che farà la Senette: il parto di certo non si può replicare a favore di telecamere.