Nero a metà 2, la nuova stagione su Raiuno: anticipazioni prima puntata

Le anticipazioni della prima puntata di Nero a metà 2, la fiction di Raiuno con Claudio Amendola e Miguel Gobbo Diaz nei panni di due ispettori di Polizia che mettono da parte le loro divergenze quando si tratta di lavorare

Risolto (in parte) il mistero della prima stagione, per i protagonisti di Nero a Metà se ne preannuncia uno nuovo, che non tralascerà nessuno: da questa sera, 10 settembre 2020, alle 21:25 su Raiuno va in onda la seconda stagione della fiction co-prodotta da Rai Fiction e da Cattleya, in collaborazione con Netflix e con protagonisti Claudio Amendola e Miguel Gobbo Diaz, i cui Carlo e Malik continuano a lavorare fianco a fianco ed a non sopportarsi.

Cosa succederà in questa stagione?

Per Carlo è giunta finalmente l’ora di sposarsi con Cristina (Alessia Barela), ma il rapporto tra i due potrebbe essere messo in crisi dalla presenza di Marta Moselli (Nicole Grimaudo), collega di Carlo che si avvicina al protagonista dopo la perdita del figlio. Carlo, infatti, farà di tutto per scoprire la verità sulla morte del giovane, instaurando con la donna un forte legame.

Malik, invece, non ha ancora superato la rottura con Alba (Rosa Diletta Rossi), appena rientrata da Montreal e subito oggetto del corteggiamento di Enea Chiesa (Eugenio Franceschini), nuovo specializzando di Giovanna (Angela Finocchiaro). Alba, inoltre, deve decidere se accettare una proposta di lavoro all’estero o restare in Italia.

Cinzia (Margherita Vicario) e Marco (Alessandro Sperduti), intanto, crescono la piccola Emma non senza qualche ostacolo. Ma a preoccupare sono soprattutto Muzo (Fortunato Cerlino) ed Olga (Caterina Shula): tra i due, soprattutto a causa della gelosia di lui, il rapporto non è più quello di un tempo. Malik, dal canto suo, si avvicinerà alla psicologa Monica Porta (Claudia Vismara), con cui aiuterà il piccolo Alex, la cui storia gli ricorda la sua.

Una tragedia che colpirà il Commissariato spingerà tutti a lavorare per trovare la verità, mettendo in dubbio amicizie e costringendo Carlo e Malik a lavorare ancora insieme, nonostante le differenze che, però, fanno la loro forza.

Il regista: “Un mondo ancora da esplorare”

“La seconda stagione di Nero a Metà mi ha dato lo stesso piacere che si prova tornando in un luogo che ti è piaciuto molto ma che non hai avuto il modo di esplorare del tutto”: così Marco Pontecorvo, regista delle prime otto puntate (le altre quattro sono dirette da Luca Facchini) commenta il ritorno sul set della fiction.

“Abbiamo dovuto ricostruire nuove dinamiche e amori”, aggiunge, dicendosi “contento del risultato che siamo riusciti a raggiungere e dell’apporto che ha dato Nicole, un’attrice brava e piena di umanità, che si mette sempre in gioco cercando insieme vie non scontate e offrendo tante piccole sfumature al personaggio”.

Parole di apprezzamento anche per Miguel Gobbo Diaz, “cresciuto tanto come attore e sia maturato anche personalmente. Per noi tutti è stato un piacere vedere quanto avesse elaborato e incamerato l’esperienza della prima stagione”. Per Pontecorvo, Nero a metà 2 “è una serie completa che credo abbia tanti registri e un buon equilibrio tra le orizzontali dei nostri personaggi e le verticali dei casi di puntata, anche perché spesso i riverberi della prima aiutano nel coinvolgimento emotivo della seconda”.

Nero a metà 2 nasce da un soggetto di serie di Francesco Amato, Giampaolo Simi e Vittorino Testa. L’adattamento, i soggetti di puntate e le sceneggiature sono state scritte da Donatella Diamanti (head writer), Maria Grazia Cassalia e Francesca De Lisi.

Le anticipazioni della prima puntata

Nel primo episodio, “A cuore aperto”, Malik ed Olga festeggiano la loro promozione. Mentre Carlo è impegnato con i preparativi del matrimonio con Cristina, assiste all’investimento di un giovane agente di nome Paolo. Sua madre, Marta Moselli, anche lei agente, assiste alla scena mentre è al lavoro nella Sala operativa della Polizia.

Ad investire Paolo è stato un Suv nero, proprio come un Suv nero ha speronato un’auto dentro cui c’era un cuore destinato ad una 16enne in attesa di trapianto, che viene portato via. Carlo e Malik credono che possa essere la stessa auto. Mentre indagano, Carlo promette a Marta di fare di tutto per trovare i colpevoli, trascurando i preparativi delle nozze.

Da Montreal, intanto, arriva Alba, accolta con gioia da Giovanna che, però, quando scopre che la ragazza ha ricevuto un’offerta di lavoro all’estero, non la prende molto bene. La giovane rivede anche Malik, il che le provoca sentimenti incerti, ma Alba è anche tormentata dal pensiero della madre, ora che ha scoperto che è latitante e che non è morta. Vorrebbe rintracciarla, ma sa che il padre non approva.

Nel secondo episodio, “Per cosa si muore”, Carlo e Malik dopo aver scoperto che il Suv che ha investito Paolo non era lo stesso che ha rubato il cuore, si rimettono ad indagare. Intanto, un uomo viene trovato morto ai piedi di un palazzo. Inizialmente si sospetta sia stato un suicidio, poi si pensa possa essere opera de compagno della sua ex moglie o del fratello di lei. Ma la verità sarà ancora più sorprendente.

Intanto Marta consegna a Carlo cellulare e computer di Paolo, che l’uomo porta ad Olga, chiedendole di trovare una pista. Ottavia (Daphe Scoccia), informatrice di Carlo, gli rivela che qualcosa avrebbe costretto Marta e Paolo a trasferirsi da Napoli a Roma.

Olga non risponde alle chiamate di Carlo: tra lei e Muzo è crisi, per colpa del comportamento ossessivo di lui, convinto che la donna lo tradisca con Malik. Alba, invece, subisce il corteggiamento di Enea Chiesa, dal carattere totalmente opposto a quello di Malik. Marco, invece, si insospettisce del comportamento di Lisi (Valerio Di Benedetto), padre biologico di Emma, che inizia ad interessarsi alla bambina. Preoccupato per Olga, Carlo rinvia il viaggio di nozze con Cristina a Parigi: la poliziotta ha fatto perdere le sue tracce.

Nero a metà 2, streaming

E’ possibile vedere Nero a metà 2 sul sito ufficiale della Rai e sull’app per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere in Guida Tv/Replay.

Nero a metà 2, social network

Si può commentare Nero a metà 2 su Twitter, utilizzando l’hashtag #NeroAMetà2.