Ogni Mattina regala Sky Q, ma la vincitrice non ha internet a casa. Quando la tv popolare si imbatte nel popolo

A Ogni Mattina una signora di Crotone vince lo Sky Q e si lamenta perché Tv8 si prende male. La Volpe: "Da adesso ci vedrai sempre, hai bisogno solo di una connessione". Secca la risposta: "Ma io non ho internet"

Ogni Mattina inaugura le telefonate da casa e torna a imbattersi nel mondo reale. Da questa settimana, e per tutta la prossima, il programma di Tv8 ha aperto una finestra all’interno della quale viene rispolverato il vecchio telefono anni ottanta, al quale Adriana Volpe risponde come in un Pronto Raffaella? qualsiasi.

Stavolta non ci sono i fagioli di mezzo, ma una sorta di Trasformat (stavolta Enrico Papi non dice nulla?) con due misteriosi personaggi che nascondono l’identità di altrettanti vip. In palio c’è l’abbonamento per un anno a Sky Q e ai servizi del pacchetti Sky Tv. Ma per accedere a Sky Q, oltre che di una parabola, c’è bisogno di una rete Adsl e di un router wireless che garantisca il collegamento tra i vari dispositivi che avviene proprio tramite connessione wi-fi.

A vincere il premio venerdì mattina è stata una signora di Crotone che si lamentava per la difficoltà di ricezione di Tv8 nella sua città. La Volpe a quel punto l’ha rassicurata: “Da adesso ci vedrai sempre perché avrai Sky Q, ti serve solo una connessione”. Peccato che quel ‘solo’ fosse grande come un castello: “Io non ho internet – ha replicato la spettatrice – non ce l’ho, questo è il guaio”.

La conduttrice, visibilmente imbarazzata, ha tentato di porre una pezza: “Allora, vediamo che possiamo fare, un modo lo troveremo, ma sappi che lo puoi regalare”. Ecco, appunto, la soluzione alla fine sarà quella della cessione del premio.

Se l’imprevisto ha comunque strappato sorrisi, l’episodio può essere considerato la perfetta fotografia della realtà, già testata in tempo di lockdown quando non pochi ragazzi sono stati tagliati fuori dalle lezioni a distanza per mancanza di pc o collegamenti a internet.

Va precisato, a difesa della trasmissione, che a chiamare sono gli spettatori e non viceversa, con la possibilità pertanto di conoscere fin dalla partenza il regalo in lizza. Tuttavia, in un mondo che sembra voler viaggiare a tripla velocità, ogni tanto ci si ricorda che una fetta di Paese ha ancora il freno a mano tirato.

  • shares
  • Mail