Cara Rai a quando un programma per Loretta Goggi ?

Caro Stefano Coletta, vogliamo cucire un programma addosso a Loretta Goggi ?

di

Esiste nel panorama televisione italiano un volto che ha un curriculum davvero unico e straordinario. Il riferimento è a Loretta Goggi. La vediamo negli ultimi anni seduta dietro il bancone della giuria dello spettacolo musicale Tale e quale e show e questa opportunità è arrivata grazie a Carlo Conti, di certo uno dei fans più accaniti della grande showgirl italiana.

Showgirl, termine certamente abusato ai nostri tempi. Ecco, se esiste nel panorama televisivo nazionale un’artista che può essere definita con questo termine, certamente quell’artista risponde al nome di Loretta Goggi. Nata come attrice di sceneggiati televisivi, fra i primi e quello forse che gli ha dato maggiore notorietà c’è sicuramente “La freccia nera” di Anton Giulio Majano, in cui ha recitato con il bel Aldo Reggiani.

Poi, dopo tante esperienze, l’incontro con Pippo Baudo che la lancia nel grande varietà del sabato sera, Canzonissima 1972, dove fa conoscere al grande pubblico le sue qualità di showgirl, ballando, cantando e imitando. Ecco appunto l’imitazione è una delle sue arme artistiche migliori che le permette di approdare poi nel varietà di Alighiero Noschese Formula Due, dove insieme al già famosissimo Alighiero mette in mostra le sue grandi qualità in questo campo.

Loretta poi tiene a battesimo Fantastico nel 1979 con Beppe Grillo, Heather Parisi e la regia di Enzo Trapani (dove nasce l’amore con Gianni Brezza) quindi -prima fra tutti- approda a Canale 5 con un varietà tutto suo “Hello Goggi” dopo aver espresso il suo talento canoro a Sanremo con “Maledetta primavera”.

Emmanuele Milano, grande direttore di Rai1, la rivuole in Rai ed arriva Loretta Goggi in quiz che, complice il trasloco di Mike Bongiorno a Canale 5 con Superflash, diventa il quiz del giovedì sera, dopo essere stato per una stagione in onda di venerdì.

Poi ancora tante cose, per esempio il preserale tutto spettacolo Ieri, Goggi, domani, oppure il meno riuscito Via Teulada 66. Arriva poi il passaggio a TMC, dove era arrivato nel frattempo proprio Emmanuele Milano e via via fino ad una uscita graduale dal piccolo schermo, complice la “deriva” della nostra televisione verso programmi in cui il “nip” diventava protagonista a discapito dei veri artisti.

Poi tanto teatro con il suo amato Gianni Brezza, quindi la voglia di stare lontana dalle luci del mondo dello spettacolo dopo la perdita del caro marito. Poi un giorno arriva Carlo Conti che la invita ai Migliori anni, da quel momento nasce una grande amicizia fra i due, tanto che Carlo decide di chiamarla come giurato a Tale e quale show. Ruolo a lei talmente congeniale che poi ricopre in tutte le edizioni del fortunato programma di Rai1, compresa quella che partirà il prossimo mese di settembre. Loretta poi torna anche al primo amore, quello dell’attrice recitando sia in televisione che al cinema.

Grazie dunque a Carlo Conti per aver riportato Loretta in televisione. La domanda nasce però spontanea, davanti ad un talento così cristallino, perchè cara Rai non dai un programma a Loretta? Perchè non c’è posto in Rai nel ruolo di conduttrice e padrona di casa per un talento così straordinario? Vanno bene i format plastificati comprati nelle fiere internazionali dei media, ma non è proprio possibile costruire artigianalmente (bestemmia!) una trasmissione cucita addosso a Loretta?

Insomma cara Rai e nello specifico caro Stefano Coletta, vogliamo costruire e cucire addosso a Loretta Goggi un programma?