Blogo retroscena: per un Gnocchi che va, a Dimartedì non serve nessun sostituto

Non sarà sostituito Gene Gnocchi nel talk show di Giovanni Floris

di Hit

Il destino televisivo di Gene Gnocchi per bocca del medesimo è segnato. Lui stesso lo ha rivelato parlando con un giornale. L’ex conduttore di La grande notte ha detto che nella prossima stagione verserà le sue sapide battute nell’etere televisivo con il marchio di Rete 4.

Il comico emiliano dunque lascia il dimartedì di Giovanni Floris per gettarsi nelle dorate e tintinnanti braccia di Mediaset occupando un novello spazio satirico nel programma diretto, scritto e condotto da Nicola Porro intitolato Quarta Repubblica.

Dalle parti di La7 si dice che il distacco sia avvenuto in maniera assolutamente tranquilla e serena per semplice scadenza di contratto. Evidentemente le sirene mediasettane sono state molto più convincenti di quelle della settima rete dell’italico telecomando, risultando irresistibili per l’attempato comico nato a Fidenza, in provincia di Parma .

Sempre dal quartier generale del talk show di Giovanni Floris si ostenta assoluta tranquillità, tanto che trapela la convinzione di una non necessità rispetto alla ricerca di un sostituto del Gnocchi. Si è infatti deciso di non procedere alla ricerca di una figura satirico comica nella nuova stagione del talk show in onda dall’8 di settembre alle 21.10 su La7.

Detto questo appare tutto sommato prudente affermare che il posto libero lasciato da Gnocchi a dimartedì possa trovare prima o poi un nuovo inquilino. Quindi per dirla alla maniera di James Bond, mai dire mai, è pur sempre televisione ragazzi!

Ultime notizie su DiMartedì

Tutto su DiMartedì →