Ponte Morandi, due anni dopo il crollo l’omaggio della Rai

Il Ponte Morandi torna protagonista del 14 agosto due anni dopo il crollo che ha causato la morte di 43 persone.

La Rai ricorda le 43 vittime del crollo del Ponte Morandi di Genova, avvenuto al mattino del 14 agosto 2018, e ripercorre la storia di quell’opera di ingegneria insieme alla nascita del nuovo Ponte San Giorgio, inagurato all’inizio del mese.

Una serie di appuntamenti, per lo più repliche, puntellano la programmazione di oggi, venerdì 14 agosto. Il primo, e più importante, è la cerimonia di inaugurazione della Radura della memoria, lo spazio allestito temporaneamente sotto il nuovo ponte in cui i parenti delle vittime si ritroveranno per ricordare i loro cari, trasmessa su Rai 1 dalle 10.20 con uno speciale Tg1. Alle 11.36, l’orario della tragedia, verrà osservato un minuto di silenzio, seguito dalla lettura di brani tratti dal libro dedicato alle 43 vittime.

Alle 15.05 su Rai3 va invece in onda Speciale Ponte Morandi, due anni dopo, curato dalla Testata Giornalistica Regionale. Spazi dedicati anche nel corso de La Vita in Diretta Estate e di Reazione a Catena. La programmazione si chiude in seconda serata su Rai3 con il docufilm “Genova ore 11:36”, di Emiliano Bechi Gabrielli che ha raccolto le testimonianze di chi ha ha vissuto o subìto in maniera indiretta il crollo del ponte. Nel corso della giornata, inoltre, andrà in onda su Rai Storia il doc “Genova, 14 agosto 2018, 11.36” realizzato da “Il giorno e la Storia” e in replica alle 11.30, alle 14.00 e alle 20.10.

Spazi dedicati anche su Rai News, mentre dirette e contenuti speciali sono disponibili sui canali web e social di Rai Cultura, sul Portale www.raicultura.it e su RaiPlay. Ma noi vorremmo che RaiPlay riproponesse quella puntata davvero speciale di TecheTechetè, montata in poche ore, trasmessa nel giorno della tragedia: una poesia che merita di essere rivista integralmente.