Il Castello delle Cerimonie in quarantena: stop a eventi e riprese per 14 giorni

Focolaio a Sant’Antonio Abate: 2 settimane di stop per La Sonrisa e ‘zona rossa’ istituita dalla Regione Campania.

Il Castello delle Cerimonie chiuso in via cautelativa per due settimane: questa la decisione presa dalla Regione Campania dopo i casi di positività al COVID-19 registrati nel comune di Sant’Antonio Abate che hanno visto l’istituzione di una mini zona rossa in parte del territoio comunale. Con l’ordinanza n. 67 dell’11 agosto 2020, il Governatore Vincenzo De Luca ha infatti stabilito che il Grand Hotel La Sonrisa, meglio noto ai telespettatori di Real Time come Il Castello delle Cerimonie, e l’Hotel Villa Palmentiello restino chiusi fino al 25 agosto.

Tutto ha origine da alcuni casi di positività riscontrati tra membri della famiglia Polese e tra i dipendenti dell’Hotel Villa Palmentiello: come si legge nell’ordinanza, ad aver spinto la Regione Campania a istituire la mini Zona Rossa nel territorio di Sant’Antonio Abate è stata la registrazione, nelle ultime 24 ore, di un focolaio di 27 casi di positività, “tutti riconducibili a proprietari e dipendenti delle strutture ricettive “La Sonrisa” e “Hotel Villa Palmentiello”, di cui 20 relativi a cittadini del Comune di Sant’Antonio Abate, 16 dei quali residenti nella via Croce di Gragnano“. Da qui, dunque, la decisione da parte della Regione di isolare  chi ha “residenza, domicilio o dimora nella via Croce di Gragnano fino al 14 agosto 2020“, in attesa che vengano fatti tutti i riscontri del caso. In serata poi il sindaco di Sant’Antonio Abate ha deciso di chiudere servizi e spazi comunali e di disporre l’uso della mascherina all’aperto fino al 25 agosto per evitare il propagarsi del contagio. Proptio il sindaco ha precisato in un post che “i casi positivi sono attualmente 20, di cui i nuovi 18 sono tutti appartenenti alla famiglia Polese“. Nessun dipendente de La Sonrisa è risultato al momento positivo.

Cosa succede a chi ha partecipato a cerimonie e feste al Castello? L’Ordinanza stabilisce che i residenti in Regione Campania che abbiano partecipato a eventi nelle due strutture negli ultimi 14 giorni sono obbligati “all’isolamento domiciliare fiduciario fino al compimento di 14 giorni dalla data dell’evento” mentre le ASL di competenza sono chiamate a predisporre tamponi e/o test sierologici. E rintracciare quanti abbiano partecipato a eventi nelle ultime due settimane, con annessi contatti stretti, non è poco.

 

Sul fronte televisivo, le troupes della B&B Film sono state impegnate nella registrazione delle nuove puntate del docureality alla fine del mese di luglio, quando ancora non erano stati registrati casi di positività al Covid-19. Contattata daTvBlog, la produzione fa sapere di essersi messa in quarantena di propria iniziativa (non rientrando, infatti, negli obblighi dell’ordinanza regionale) e di aver predisposto le analisi del caso.

A far da portavoce per La Sonrisa, invece, ci pensa Donna Imma Polese con un post sul suo profilo Instagram, nel quale conferma la chiusura e chiarisce di non essere tra i positivi registrati nel focolaio di Sant’Antonio Abate.

 

“Cari amici, vi ringrazio per le manifestazioni di affetto. Stiamo attraversando un periodo difficile, ci siamo presi un grande spavento. Abbiamo deciso di fare i tamponi a tutta la famiglia e tutto il personale, la struttura è stata sanificata ed è temporaneamente chiusa. Io per fortuna sto bene e sono risultata negativa. Al momento nessuno è in pericolo, vi terrò informati. Supereremo anche questo periodo, ci vorrà forza e pazienza ma ce la faremo. Presto tutto questo passerà, e allora, quando saremo certi che non ci saranno più rischi riapriremo le porte e ci rivedremo. Intanto vi abbraccio dal Castello”.

Vedremo come evolverà la situazione. Intanto l’invito non può che essere quello di seguire tutte le norme e le direttive anti-Covid, di rispettare l’ordinanza e di ‘farsi avanti’ con le autorità sanitarie preposte alla verifica e al controllo per tenere sotto controllo l’andamento dei contagi.

Ultime notizie su Il boss delle cerimonie

Tutto su Il boss delle cerimonie →