• La7

Otto minuti in onda e record di share. E’ Paolo Sottocorona il re dell’estate di La7

Omnibus Meteo, in onda per otto minuti dalle 7.52 alle 8, totalizza ogni giorno il record di share. Gli spettatori oscillano da un minimo di 250 mila ad un massimo di 330 mila. Quello di Paolo Sottocorona con il pubblico è un rapporto diretto, confidenziale, che genera una inevitabile empatia

di massimo

Ogni mattina, come sorge il sole, Paolo Sottocorona sa che farà più share degli altri programmi di rete. Il meteorologo toscano, divenuto negli anni un’istituzione, si è infatti trasformato a tutti gli effetti nel re dell’estate di La7.

Dimenticatevi le eccezioni, nel caso di Sottocorona ci troviamo di fronte ad una consuetudine. A La7 dal 2002 e ancora prima volto familiare per i telespettatori di Telemontecarlo, Sottocorona è considerato un volto iconico. I suoi sono appuntamenti fissi: alle 7.52 prima di Omnibus e alle 13 all’interno de L’aria che tira.

A brillare è soprattutto la rubrica del mattino che, con martellante frequenza, si sta rivelando il momento più seguito dell’intera giornata. Sia chiaro, parliamo di dati percentuali e non di ‘teste’, dato che ci riferiamo ad una fascia oraria in cui il bacino d’utenza non è quello di un prime-time.

Omnibus Meteo ha una durata di circa otto minuti, nel corso dei quali Sottocorona fa le previsioni e, soprattutto, dà vita ad una sorta di corrispondenza con il pubblico, tra suggerimenti, curiosità e foto suggestive mandate in onda. Un rapporto diretto, confidenziale, che genera una inevitabile empatia.

Davanti allo schermo, in quel lasso di tempo, gli spettatori oscillano da un minimo di 250 mila ad un massimo di 330 mila. Mercoledì 1° luglio, ad esempio, i curiosi sono stati 327 mila, per uno share del 6,4%. Poco prima, la breve striscia di My-Way sulle informazioni autostradali aveva radunato 232 mila persone (4,7%).

307 mila gli spettatori raccolti il 2 luglio (5,7%), con lo scettro di programma più visto scippato solo da uno speciale sulla serie Chernobyl. Ma il primato è stato recuperato venerdì 3 con 313 mila spettatori e il 6% (My-Way a 283 mila) e ribadito sabato 4 (318 mila, 6,8%) e domenica 5 luglio (255 mila e 5,8%).

Buttando un occhio a periodi più recenti, venerdì 31 luglio gli affezionati a Sottocorona sono stati 322 mila, pari al 6,7%. Anche qui share più alto delle ventiquattr’ore e molti spettatori in più rispetto al flash di My-Way che lo precedeva, fermo a 266 mila individui. Ed ancora, primato il 1° agosto con 268 mila spettatori (6,2) calato a 190 mila un istante dopo quando è partita la breve anteprima della replica di In Onda, domenica 2 con 273.000 persone collegate (6,7%) e lunedì 3 (264 mila e 6%).

Insomma, una garanzia.