Le parole per dirlo con Valeria Della Valle e Giuseppe Patota su Rai3 (Anteprima Blogo)

Anticipazioni sul palinsesto della terza rete della Rai

Arrivano anticipazioni sul palinsesto del prossimo autunno di Rai3. Una ventata di novità soffierà sulla programmazione della terza rete della televisione pubblica che nel solco della sua tradizione di sperimentazione, proporrà titoli nuovi, senza stravolgere la cifra di una rete sempre attenta a raccontare il nostro paese in modo differente rispetto alle altre due sorelle generaliste.

Nel segno della missione del servizio pubblico e strizzando l'occhio ad un caro e vecchio titolo storico della televisione pubblica, quel "Non è mai troppo tardi" del maestro Alberto Manzi che alfabetizzò il nostro paese dopo la seconda guerra mondiale, arriva un nuovo programma dal titolo "Le parole per dirlo".

Già nel titolo si può comprendere l'intenzione di una trasmissione che cercherà di spiegare l'italiano agli italiani in un epoca in cui la brevità, la concisione, i termini spesso mutuati dalle lingue straniere e il concetto stesso di sintesi propria di molti social network, hanno reso sempre meno praticato rispetto al suo inestimabile valore.

A raccontare tutto questo sono stati chiamati Valeria Della Valle, accademica ed ex professoressa associata di Linguistica italiana alla Sapienza Università di Roma fino al 2014 e Giuseppe Patota, professore ordinario di Storia della lingua italiana presso l'Università degli Studi di Siena, con loro l'attrice Noemi Gherrero.

Rai3 poi proporrà come noto un nuovo spettacolo condotto da Massimo Ranieri in 4 puntate il cui titolo non è stato ancora deciso, mentre Lucia Annunziata sarà alla guida di uno spin off del suo "In Mezz'ora" dedicato stavolta agli Esteri. Franca Leosini poi realizzerà un nuovo ciclo di 3 puntate dedicate a storie di assassine recuperate mutuando il titolo del celebre film di Robert Aldrich "Che fine ha fatto baby Jane?".

  • shares
  • Mail