• Tv

Una voce per Padre Pio, scopo solidale lodevole ma un’edizione 2020 incerta tra presente, passato e poca coralità

Una voce per Padre Pio, la diretta e recensione su TvBlog: anticipazioni e ospiti

E’ diventato ormai sempre più ripetitivo (e sfiancante) ribadire tutte le difficoltà, in questo periodo, nel riuscire a portare a casa un programma, con tutte le attenzioni e le mancanze che accompagnano la diretta (o la registrazione) di uno show. Quinti sì, ci ripeteremo dicendo che manca il pubblico, che non ci possono essere applausi, che il rischio di una freddezza involontaria c’è. E poi aggiungiamo che non è sicuramente semplice riuscire a condurre un programma per ore con pochi ospiti o senza l’affetto del pubblico in casa. E concludiamo dicendo che è sempre comunque da applaudire la scelta di non abbandonare una tradizione in tv solamente perché si deve convivere con il Coronavirus. Bon.

Fatte tutte queste premesse, però, non possiamo obbligatoriamente dare un “6 politico” a ogni programma che ha il coraggio di essere portato avanti in questo periodo. Per parlare di “Una voce per Padre Pio” mi viene in mente un paragone immediato che ha, in comune, il tema della solidarietà. Intendo “Con il cuore, nel nome di Francesco”. Il paragone tra quello show con Conti-Morandi e la trasmissione di questa sera, dimostra tutte le qualità del primo esempio e i difetti del secondo, a cui abbiamo assistito fino a poco fa.

Ok, altre premesse. In quel caso la serata era in esterna, c’era Assisi, non si era costretti in uno studio televisivo. Dopo questa ulteriore “bonus”, però l’effetto è sotto gli occhi di tutti. Se Con il cuore è stata una serata scorrevole e leggera, con un fil rouge dall’inizio alla fine, l’edizione 2020 di “Una voce per Padre Pio”, ambientata in uno studio tv, ha nuovamente ripercorso gli errori che non la rendevano già particolarmente vivace negli scorsi anni. E lo spazio chiuso con una serie di ospiti -che cantano o leggono o raccontano- rende troppo confuso il tutto. Diventa faticoso appassionarsi, come, invece, è successo con il programma che abbiamo messo a paragone poco fa.

Il trio Flavio Insinna, Nino Frassica e Nathelie Guetta, non ha brillato. Su Frassica è inutile ribadire la sua comicità e ironia ficcante ma, in un programma come questo, è impossibile che spicchi, perché relegato ad una liturgia di fondo. Nathalie Guetta continua a giocare la carta della spalla che si impaccia, si incarta, viene interrotta e fatica a lanciare gli ospiti. Fa sorridere, poi diventa ripetitivo. E il botta e risposta di tutti e tre, insieme, rischia di dare vita solo ad una confusione per lo spettatore che guarda con aria interdetta, come estraneo e slegato a tutto.

Sulla carrellata degli ospiti, ho già espresso la mia poca convinzione. La coralità è l’elemento principale per programmi come questo. L’ingresso e l’uscita di personaggi celebri non lega, nell’interezza. Ancora più discordante la presenza di ospiti nell’edizione 2020 e una serie di brevi clip di esibizioni delle precedenti edizioni. Un salto presente/passato che non appassiona…

Nessuno mette in dubbio lo scopo benefico del programma e le buone intenzioni. Il rischio sbadiglio, però, con tutte le premesse già dette, ridette e ripetute, è dietro l’angolo…

  • 21.10

    Dopo una breve anteprima con uno sketch di Flavio Insinna, Nino Frassica e Nathalie Guetta, inizia ufficialmente la diretta di “Una voce di Padre Pio”, in diretta dagli studi di Roma e non da Pietralcina, per la questione legata all’emergenza Covid. Si parte con un coro di giovani voci che cantano “Smile”

  • 21.13

    Immagini di repertorio da Don Matteo. E i tre entrano tenendo delle bacchette per mantenere il metro di distanza…

  • 21.15

    Confusione a inizio serata tra battute e interventi volutamente (?) scoordinati. Prima ospite della serata è Romina Power con “La luce che hai”

  • 21.22

    Romina si siede mentre Flavio resta a distanza (sempre per il Covid…). E si usano sempre le palette di distanziamento per ironizzare. Si parla della sorella di Romina, scomparsa poco tempo fa. Si vedono foto del passato di Romina: Madre Teresa ha tenuto in braccio la piccola Cristel.

  • 21.25

    Nathalie Guetta rientra per una sorta di annuncio… e vengono mostrate le immagini di “Io ti cerco”. Gli sketch continuano ma la sensazione è sempre quella della confusione…

  • 21.30

    Romina ammette di essere una fan de L’Eredità. “Mi piace quell’appuntamento serale, si imparano tante cose”. E giocano con una ghigliottina creata apposta per lei… La parola era “Generosità” mentre per Romina ci stava anche “Campione”. Ok.

  • 21.26

    Altra clip di Romina che canta Acqua di mare.

  • 21.45

    Dopo la lettura di un passaggio di Madre Teresa da parte di Romina Power (sull’inno alla vita e l’importanza dell’amore), ospiti in studio due fratelli. Quello maggiore si sta prendendo cura, da anni, dell’altro, dopo un incidente del 2012 che ha causato l’invalidità al giovane. “Senza Una voce per Padre Pio difficilmente ce l’avremmo fatta” ammette lui, sottolineando il valore della serata. Sms al 45531.

  • 21.51

    Greta Pierotti davanti ad una scuola di Napoli per un progetto dedicato a giovani che vivono momenti di disagio. Clip.

  • 21.53

    Nino Frassica vuole omaggiare i Pooh al pianoforte, affiancato da Nathalie Guetta. E’ il momento di un altro sketch.

  • 21.55

    “Da “Ti lascio una canzone”…” anticipa Insinna nel lanciare la clip della carriera artistica di Alberto Urso. Possiamo dire che ha anche vinto Amici, sì?

  • 21.56

    “Protagonista di Amici e Sanremo 2020”. Ok, si può dire. In studio entra Alberto Urso. Ecco il suo ultimo singolo “Quando quando quando”, cover del celebre brano di Tony Renis (con il featuring di J-Ax).

  • 22.08

    Fausto Leali canta “Angeli negri” (e tornerà ancora nel corso della serata). Poi è il momento di Rocio Munoz Morales, da sempre in prima linea nella beneficenza “Chi fa del bene riceve del bene”.

  • 22.12

    Clip di mamma Rocio. “La scelta più bella che ho fatto nella mia vita è di essere mamma”.

  • 22.14

    Anticipa la storia di una madre e di un padre e della loro figlia Danielle.

  • 22.28

    Si torna dalla pubblicità con la storia di Danielle e dei suoi genitori “a prescindere”. Altre immagini della piccola che cresce negli anni. Appello al 45531.

  • 22.33

    Clip di Gigi d’Alessio che cantava Africa, anni fa, in una edizione del programma. Questo mix presente e passato risulta sconnesso…

  • 22.35

    Prossimo ospite è Alessio Boni che legge un testo di Rodari. L’attore ricorda quel periodo difficile del lockdown, della sua incapacità di cantare sui balcone perché si sentiva distrutto. Ascoltiamo “Rinascerò, rinascerai”. Si parla del grande impegno e coraggio dei medici nei tempi della quarantena.

  • 22.55

    Si torna alla diretta. Dopo il tormentone di Nino Frassica (finora la parte più divertente) che ribadisce come la Power sia convinta che la parola giusta della ghigliottina sia “Campione”, si passa al progetto “Aggiungi un posto a tavola”

  • 23.00

    Entra in studio Tosca D’Aquino.Viene lanciata un’altra clip con le esibizioni delle dive dalle precedenti edizioni. Rivediamo Ornella Vanoni. Entra Fausto Leali che canta “Malafemmena”

  • 23.09

    E’ il momento di Nino Frassica con “A mare si gioca”. “E’ banale un semplice e sentito grazie…” commenta Insinna. Pubblicità.

  • 23.18

    Dopo il tg 60 secondi, nuovamente diretta. Il prossimo ospite è Red Canzian, annunciato da Nathalie Guetta (con consueto sketch dalle intenzioni comiche).

  • 23.20

    “Ognuno ha il suo racconto” è il brano che interpreta, presentato a Sanremo 2018. Red: “Dal vivo è una grande emozione farla”. Canzian sottolinea le 400.000 persone e famiglie che lavorano nel mondo dello spettacolo (e non gli artisti noti) che sono in forte difficoltà.

  • 23.27

    Monsignor Viganò, come da tradizione, interviene. Poi è ancora la volta di Red Canzian con “Uomini soli”.

  • 23.39

    Arriva Gabriele Cirilli che legge le parole di Papa Giovanni Paolo II

  • 23.47

    Ron ospite canta 4 marzo 1943 di Lucio Dalla. Aneddoti su Padre Pio, raccontati sul palco. Segue “Anima”.

  • 23.59

    Benedizione di Padre Pio per una ripresa veloce da parte del Monsignore presente sul palco.

  • 00.01

    Rivediamo Anna Tatangelo che canta “Mamma”. Torna Cirilli che canta “Non ti scordar di me”. Poi collegamento con il sindaco di Pietralcina.

  • 00.12

    Siamo quasi alla fine di questa serata ed ecco una delle canzoni simbolo di questo periodo “Abbracciame”.

  • 00.15

    Ultimo appello prima dei saluti finali di “Una voce per Padre Pio”.

Questa sera, sabato 11 luglio in prima serata, alle 21.05 su Rai1, andrà in onda “Una Voce per Padre Pio”, condotta da Flavio Insinna affiancato da Nino Frassica e Nathalie Guetta.

Questa sarà un’edizione speciale per il programma nato da un’idea di Enzo Palumbo, che compie 21 anni di televisione e racconta storie umane, esperienze di devozione e di fede che rimandano all’insegnamento di Padre Pio: dare sollievo alla sofferenza umana. Sarà una 21ma edizione molto particolare perché ai tempi del coronavirus, nel rispetto delle necessarie misure restrittive attualmente in vigore, “Una Voce per Padre Pio” sarà ambientata per la prima volta nella sua storia in uno studio televisivo, e non a Pietrelcina (BN), borgo natio del Frate, set suggestivo e ambientazione abituale del programma.

L’edizione 2020 riunirà i grandi nomi del mondo della musica e dello spettacolo: Alessio Boni; Red Canzian; Gabriele Cirilli; Tosca D’Aquino; Fausto Leali; Rocio Morales Munoz; Romina Power; Ron; Andrea Sannino; Alberto Urso e un immancabile coro di voci bianche. Al pianoforte ci sarà il Maestro Alterisio Paoletti.

“Una Voce per Padre Pio” è soprattutto solidarietà e al programma è come sempre abbinata una campagna di raccolta fondi, sostenuta da Responsabilità Sociale Rai, a supporto dei progetti dell’Associazione “Una Voce Per Padre Pio Onlus”.

Componendo il numero di sms solidale 45531 si potrà sostenere Una Voce per Padre Pio Onlus donando 2 euro con un sms da cellulare Wind3, Tim, Vodafone, Iliad, Postemobile, Coopvoce e Tiscali oppure 5 euro con una chiamata da Rete Fissa, Twt, Convergenze e Postemobile e, infine, da 5 a 10 euro da rete fissa Tim, Vodafone, Wind3, Fastweb, Tiscali.
Introdotto da un servizio di Greta Pierotti verrà testimoniato che la Onlus sostiene Progetto Italia per dare continuità al programma Aggiungi un Posto a Tavola, in aiuto ai quartieri di Napoli Ponticelli-Barra e San Giovanni e alla città di Pompei, con la collaborazione di Don Giovanni Russo Cappellano del Carcere di Secondigliano e Parroco della cittadina campana; Fratello Studio e Sorella Scuola per la scuola De Filippo a Napoli.
E, inoltre, Una Voce per Padre Pio Onlus promuove e supporta da anni Obiettivo Africa, che ha come “mission” la Maison Padre Pio: una casa famiglia residenziale che accoglie 28 minori; Les Anges De Padre Pio: un orfanotrofio residenziale che ospita 33 bambini, con una capienza massima di 70 minori; Les Anges de Padre PioII: casa residenziale che accoglie 40 persone diversamente abili; Aggiungi un Posto a Tavola Africa: estensione del progetto italiano in Costa D’Avorio.

Una Voce per Padre Pio è un programma di Ermanno La Bianca, scritto con Nicoletta Berardi, Achille Corea, Gianluca Guida e Francesco Milazzo. La regia è di Roberto Croce.

Noi di TvBlog seguiremo la serata con il nostro consueto liveblogging.

I Video di TvBlog