Quelli che il Calcio, l’ultima puntata ha il sapore di una festa

Uno speciale di Quelli che il Calcio per raccogliere gli amici di sempre e salutare il pubblico: questo sembra essere il succo delll’ultima puntata della stagione 2019-2020 di QCC, in onda oggi, dalle 14.00 su Rai 2, rigorosamente in diretta dagli studi Rai di Mecenate a Milano.

A scorrere i tanti ospiti di questo speciale completamente senza calcio l’atmosfera ricercata è quella della festa, anche se l’obiettivo dichiarato è quello di fare il punto sul Campionato di Serie A ripercorrendo quanto successo fino all’8 marzo e preparando il pubblico alla ripartenza della prossima settimana. Sembra quasi una beffa per QCC, che ormai da tempo vede il calcio ‘sfuggirgli’ di mano con un calendario così spezzettato da concedere solo un paio di partite in diretta. Ora, dopo mesi di attesa, il Campionato riparte subito dopo la chiusura di una travagliata stagione: oltre il danno, la beffa.

Ma il clima vuole essere quello della festa, come dicevamo. Con Luca, Paolo e Mia Ceran ci sarà (in collegamento, credo) tutto il cast dei comici: Ubaldo Pantani, Brenda Lodigiani, Tony Bonji, Liliana Fiorelli ed Enzo Paci.

Tornano anche Melissa Greta Marchetto, per il meglio e il peggio del web degli ultimi mesi, Federico Russo, con le sue video compilation e Adriano Panatta, l’unico fisicamente in studio.

Il momento ‘cronaca’ (sui generis) è sempre nelle ottime mani di Enrico Lucci che monitora la Fase 3 con Flavia Vento special guest star in diretta dal litorale laziale.

Per fare il punto sul campionato ci si affida a Emanuele Dotto e Bruno Pizzul; al posto dei collegamenti con gli stadi ci saranno quelli dai divani di casa con un parterre di tifodi di lusso: l’interista Enrico Bertolino, il bianconero Neri Marcorè,  lo juventino Filippo Tortu, il giornalista Fabrizio Biasin e l’ex centravanti di Italia 90 Totò Schillaci. Il milanista Francesco Mandelli sarà invece davanti a San Siro, pronto a sostenere da solo tutto il peso della curva. A rappresentare le piazze di Roma e Napoli, in collegamento dalle rispettive città, Max Giusti e Francesco Paolantoni. Spazio anche ad altre importanti discipline sportive costrette allo stop con Davide Cassani, ct della Nazionale italiana di ciclismo.