Liberi tutti, anticipazioni quarta puntata

Le anticipazioni della quarta puntata del 30 maggio 2020 di Liberi Tutti, la fiction di Raitre con Giorgio Tirabassi nei panni di un avvocato costretto ai domiciliari nel co-housing creato dalla ex moglie

Si complica la situazione per i protagonisti di Liberi Tutti, la comedy di Raitre con Giorgio Tirabassi e creata dagli autori di Boris. Nella quarta puntata, in onda questa sera, sabato 30 maggio 2020, alle 22:00, gli abitanti del Nido devono affrontare la scoperta fatta nella finale della puntata scorsa.

Liberi Tutti, la quarta puntata

Nel primo episodio, “Quanto vale una pera del Milanetto?”, il Nido scopre che sotto il lastrone svelato dagli operai albanesi c’è un vecchio Maggiolino ed un manifesto delle Brigate Rosse. Una scoperta che costringe il gruppo a chiedere l’intervento della Digos.

Iolde (Rosanna Gentili), intanto, confessa a Michele (Tirabassi) di avere avuto in passato una relazione con un brigatista, cosa che emerge anche dalla stampa. Mentre il protagonista cerca di rassicurarla, si avvicina ancora di più a Nicoletta (Valeria Bilello), aiutandola a vendere un’opera al kazako, misterioso personaggio su cui gli intercettatori (Carlo De Ruggieri e Luca Amorosini) sono sulle tracce. Per cercare di concludere la vendita, incarica Lapo (Giordano De Plano), ma le cose non vanno come previsto.

Nel secondo episodio, “Lo sa il gatto di chiamarsi Stendhal?”, mentre Martina (Caterina Guzzanti) e Giovanni (Massimo De Lorenzo) si lasciano dopo un’insolita lite, Michele organizza negli spazi comuni del Nido una degustazione “a chilometro illimitato”, suscitando il fastidio di Eleonora (Anita Caprioli).

Quest’ultima, intanto, rischia di perdere il lavoro: per fare in modo che ciò non accada, deve acconsentire ad un servizio che JJ (Andrea Roncato), il suo datore di lavoro, vuole effettuare all’interno del Nido, convinto che qui dentro ci siano solo disagiati.

Riccardo (Thomas Trabacchi), intanto, incontra il Principe di Filicudi, proprietario dello stabile dove è stato realizzato il Nido, che non è contento di quanto è emerso a proposito del co-housing: a Riccardo il compito di convincerlo che le cose stanno diversamente.

Liberi tutti, streaming

E’ possibile vedere Liberi tutti in streaming sul sito ufficiale della Rai, e sull’app per smart tv, tablet e smartphone. Tutta la prima stagione della serie tv, però, è già interamente disponibile.

Liberi tutti, social network

Si può commentare Liberi tutti su Twitter, usando l’hashtag #LiberiTutti.