Amici, Enrico Nigiotti contro la Celentano: “Lo show è il nostro, non il suo”. E contro un discografico: “Non sa cosa dice”

Enrico Nigiotti ha finalmente scoperchiato il vaso di Pandora, interpretando un pensiero comune ai telespettatori, ma soprattutto alla stessa produzione di Amici: Alessandra Celentano è tanto indispensabile allo show quanto alla lunga indigesta con le sue manie di protagonismo. Il musicista-cantautore di Amici 9 si è distinto sin dall’inizio del programma per la sua anima


Enrico Nigiotti ha finalmente scoperchiato il vaso di Pandora, interpretando un pensiero comune ai telespettatori, ma soprattutto alla stessa produzione di Amici: Alessandra Celentano è tanto indispensabile allo show quanto alla lunga indigesta con le sue manie di protagonismo. Il musicista-cantautore di Amici 9 si è distinto sin dall’inizio del programma per la sua anima ribelle, non accettando ad esempio di non poter fare lezioni con la Martinez oltre che con il suo mentore (tecnicamente inadeguato) Charlie Rapino.

Questo suo spirito “senza filtro”, sul palco, si tramuta in una ventata di energia rock. E’ evidente che Enrico ha ancora molta strada da fare, e nelle sue esecuzioni risulta a volte acerbo e un po’ pretestuoso. Eppure ha una grinta e un’intensità emotiva che rendono la sua presenza ad Amici fuori dal coro. La stessa Maria De Filippi ha tradito di provare una simpatia per lui, che ha confermato nella puntata di oggi dandogli ragione contro la Celentano.

Enrico, infatti, si è esibito nel suo nuovo inedito, Ora basta, con una dedica implicita all’insegnante di danza classica. Già nella puntata di sabato l’allievo si era mostrato insofferente ai ritardi della scaletta, visto che la Celentano si era rubata la scena per ben tre blocchi (prolungando oltre misura la messa in discussione di Grazia Striano). Oggi il cantante è uscito allo scoperto lanciando una polemica coi fiocchi:

“Lo show è il nostro, non il suo. La telecamera dev’essere puntata su di noi. Avrei capito se lei avesse difeso una sua allieva… invece ha chiesto continuamente la parola, anche quando il giudizio era deciso, solo per andare contro la persona”.

Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti

Mai un allievo di Amici ha espresso una critica così diretta al “sistema”, facendo scoppiare un altro caso: perché alcune esibizioni devono essere “relegate” al lunedì pomeriggio per lo spauracchio dello sforamento? Per anni questo è sembrato un circolo virtuoso, visto che la De Filippi non ha mai troncato le discussioni per l’ansia di non finire in tempo e, dovendo comunque dare la linea a Verissimo, ha inventato l’escamotage del “continuiamo a registrare la puntata di lunedì”.

Peccato che per molti ragazzi questo diventi un contentino penalizzante, visto che guarda caso i cavalli di razza come il tenore Matteo, Emma, Loredana e Pierdavide sono tutti preservati al sabato, con un bacino di pubblico decisamente più elevato (a maggior ragione quest’anno in cui il daytime ha perso ascolti). Enrico non ci sta e fa notare la cosa:

“Io volevo cantare in diretta. Sappiamo tutti che ci vede più gente. A me serve come il pane”.

Lo stesso Giuseppe Carbone si è inserito nella querelle, facendo notare che “era ora che la danza avesse più spazio rispetto al canto”. Insomma, ormai è guerra all’ultimo sangue tra ballo e canto, a partire dai rispettivi esponenti nella commissione, per rivendicare più visibilità nello speciale del sabato.

A questo punto sono intervenuti i discografici Zerbi e Alboni per difendere la Celentano e sminuire l’ego del contestatore. Non c’è nulla di cui stupirsi, visto che ormai anche loro approfittano del loro presenzialismo per farsi pubblicità e cavalcare una popolarità personale sinora ignota. Entrambi hanno rinfacciato a Enrico di peccare di spocchia e di sottovalutare la grande occasione di esibirsi in televisione, a prescindere dalla collocazione.

Peccato, però, che lo stesso Enrico non abbia apprezzato “il rigirare la frittata”, specialmente quando Alboni ha sfruttato la situazione per rinfacciargli i suoi limiti artistici:

“Sei molto convinto di essere arrivato. Tu credi di essere un cantante solido e non lo sei per niente. Sei il contrario di Hendrix”.

Il cantante è a questo punto insorto, facendo notare che Hendrix a differenza sua aveva una band e che il discografico non deve parlare di cose che non conosce, visto che non si possono fare paragoni (come dargli da torto) con uno che suonava da Dio. E poi ha fatto notare una grande verità:

“Essere artista non si insegna”.

Enrico Nigiotti, insieme ad Emma Marrone, rappresenta uno dei rari casi di partecipanti di Amici “incorrotti”, che sfruttano la vetrina restando fedeli a se stessi e alle proprie idee, che sanno di poter andare contro il programma con critiche costruttive e sensate, e non strumentali o autolesionistiche.

Uno dei momenti più autentici di Amici, quest’anno, resterà il dialogo tra la conduttrice, che capisce le intemperanze dei ragazzi e apprezza il modo di fare di Enrico, e quest’ultimo che accetta la proposta di lasciare lo studio per sbollire la rabbia.

Tutto il resto, come direbbe Daveblog, è pongoregolamento, ma questo è stato un raro esempio di verità in un talent show sempre più “manipolato” (a tal proposito Matteo Macchioni, Loredana Errore e Pierdavide Carone sono dei soldatini perfetti).

Enrico Nigiotti di Amici contro tutti

Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti
Enrico Nigiotti di Amici contro tutti

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Amici è un talent show ideato e condotto da Maria De Filippi, andato in onda, per la prima volta, nel 2001.

Tutto su Amici di Maria De Filippi →