• Tv

Kids’ Choice Awards 2020, i vincitori (di un’edizione casalinga)

I Kids’ Choice Awards 2020 di Nickelodeon si sono tenuti “a distanza”, con la conduttrice Victoria Justice che ha annunciato i vincitori da casa sua e contributi video di numerosi ospiti

Quest’anno niente bombe di slime, nessuna folla di ragazzini entusiasti davanti ai loro idoli, nessuna festa di musica ed esibizioni. I Kids’ Choice Awards 2020, così come tutte le altre manifestazioni previste in questi mesi, ha dovuto reinventarsi: i premi assegnati ogni anno dai giovani telespettatori di Nickelodeon si sarebbero dovuti tenere il 22 marzo scorso, in piena emergenza sanitaria, al The Forum ad Inglewood, in California.

Impossibile pensare di tenere un evento del genere, ma Nickelodeon non ha neanche deciso di annullarlo del tutto: così, i Kids’ Choice Awards 2020 si sono tenuti lo stesso, con il sottotitolo “Celebrate Together” ed una cerimonia tutta casalinga, che in Italia andrà in onda su Nickelodeon (canale 605 di Sky) il 22 maggio, alle 11:30 ed alle 20:00.

La conduzione di Chance the Rapper è saltata: al suo posto, Victoria Justice, uno dei volti più noti di Nickelodeon. A lei il compito di presentare i vincitori direttamente da casa sua, addobbata con palloncini arancioni (colore che caratterizza il logo del network). Non è mancata neanche un’esibizione musicale, di Asher Angel -sul palco si sarebbe dovuto esibire Justin Bieber-: il tutto, per cercare di trasmettere un po’ di normalità ai giovani telespettatori e, soprattutto, rimarcare l’importanza del rispetto delle regole per superare questa emergenza.

Passando ai vincitori, anche questa insolita edizione dei Kids’ Choice Awards ha premiato film, serie tv e star della musica, consegnando ai più votati online dal pubblico il celebre dirigibile arancione, simbolo della manifestazione. Per quanto riguarda la tv, le serie più amate dal pubblico sono state Stranger Things ed Henry Danger, che hanno ricevuto due premi a testa. Lo show di Netflix ha vinto come Miglior Serie Tv familiare e Miglior Star Donna (grazie a Millie Bobby Brown), mentre il telefilm di Nickelodeon -il cui finale di serie è andato in onda negli Stati Uniti il 21 marzo scorso- ha vinto come Miglior Serie tv per ragazzi e Miglior Star Uomo (ovvero Jace Norman).

America’s Got Talent ha vinto come Miglior Reality Show, Ellen Degeneres è stata votata come Miglior Conduttrice, mentre a Spongebob è andato il premio come Miglior Serie d’animazione. All’appello mancano i vincitori votati dal pubblico italiano, e che saranno comunicati il 22 maggio: le categorie sono Cantante italiano preferito (Alberto Urso, Anastasio, Fred De Palma, Mahmood, Random), Internet star italiana (Alice De Bortoli, Maria Sole Pollio, Sespo, Sofia Dalle Rive, Valeria Vedovatti) e Nuova star italiana (Cecilia Cantarano, Giulia Savulescu, Maddalena Sarti, Nicolò Robbiano, Rebecca Gradoni).

Come detto, lo slime, grande protagonista dei Kids’ Choice Awards, quest’anno non ha potuto essere utilizzato sulle vittime (più o meno) ignare che salgono sul palco: l’unica a farsi una doccia della strana sostanza verde fluorescente è stata la Justice, in attesa che lo slime possa tornare a colpire tutti, in una grande festa.