Milly Carlucci: "Stiamo aspettando per sapere come la Rai affronterà il post emergenza"

La conduttrice al Corriere della sera: "Ho un'altra idea! Capiremo come e dove trasmetterlo".

Ancora col fiato sospeso. La vediamo un po' così questa televisione. Se la luce in fondo al tunnel si comincia a vedere per alcuni, il piccolo schermo solitamente abituato ad essere guardato stavolta sta lui a guardare e a capire il da farsi post emergenza. Lo sa bene anche Milly Carlucci che dalle colonne del Corriere della sera parla della momentanea sospensione di Ballando con le stelle e del progetto social Io resto a casa show che sta portando avanti da qualche settimana

"Ci siamo ritrovati come bambini a cui tolgono il dolce che stanno per afferrare...ma sappiamo che tutti si stanno sforzando per una ripresa" sottolineando che Ballando non ha subìto una cancellazione bensì una sospensione data la situazione: "Ci teniamo pronti nell'eventualità di tornare in pista".

Eventualità che, come vi abbiamo riferito, da un nostro retroscena dovrebbe arrivare per l'autunno prossimo.

Come detto quindi è il web a fare padrone e la conduttrice ha preso subito la palla al balzo per approfittarne per metter su uno show parallelo in cui i maestri del programma di Rai 1 impartiscono lezioni di danza in diretta social:

All'inizio era per non far sentire abbandonati i concorrenti, volevamo continuare a sentirci una comunità. Ballando ha un po' il clima della gita scolastica, l'umore conta. Ai maestri mancava il contatto con gli allievi, non solo con i concorrenti. Così abbiamo iniziato a fare due dirette al giorno sui social. L'ultima frontiera sono state le lezioni per i bambini. Con gli autori ci siamo chiesti: che possiamo fare per aiutare il morale del nostro pubblico? Coinvolgendo un po' di amici in uno spettacolo veramente sciocchissimo, goliardico e divertente.

Milly lo definisce un programma nano "nato per intrattenere" nella quale si susseguono personaggi che cantano, ballano, improvvisano e mettono in pratica i loro talenti. Una corrida? No, un modo per divertirsi e promuovere una raccolta fondi per la Protezione Civile:

Dunque la conduttrice non si ferma ed ha in cantiere un altro progetto pronto con il suo gruppo di lavoro: "Un'altra idea che può essere adatta ora che non ci si può incontrare. Capiremo come e dove trasmetterlo". L'intraprendenza quindi non manca e il periodo in corso è stato l'assist per lanciarsi con la mente in esperienze nuove: "Mi sono dovuta immergere nel mondo del web, dalla regia alle luci o all'audio, che devo allestire sola... mai avrei pensato di essere capace".

Nell'attesa che tutto torni al suo posto, da subito, da quando la tv ha dovuto fare a meno del pubblico in studio, immaginare un'edizione di Ballando in onda senza loro di per sè era già complicato. Ora che a piccoli passi la tv sta tornando a riprendersi i suoi spazi, come sarà il domani? La Carlucci risponde:

Con il web ti puoi connettere comunque con il pubblico, per dirne una. Ma ancora dobbiamo aspettare per sapere come la Rai affronterà il post emergenza.

Non è escluso che Milly Carlucci, una volta terminata l'emergenza, possa continuare a offrire contenuti tramite i social: "Adesso è diventato il lavoro. Ho capito che si possono fare cose molto sofisticate anche lì"

  • shares
  • Mail