Alberto Angela racconta Raffaello a 500 anni dalla morte

Nel 500esimo anniversario della morte, Alberto Angela racconta Raffaello con uno speciale di montaggio in esclusiva su RaiPlay.

Alberto Angela racconta Raffaello con uno speciale disponibile in esclusiva su RaiPlay da oggi, lunedì 6 aprile 2020, giorno del 500 anniversario della morte dell'artista urbinate. Uno speciale di montaggio, realizzato con estratti di Ulisse, Meraviglie - La Penisola dei Tesori, Superquark e la serie di Stanotte a... pubblicato nella sezione Playlist24, dedicata ai contenuti di attualità.

A presentare lo speciale e il suo particolare rapporto con Raffaello è lo stesso Alberto Angela con un post su Facebook nel quale descrive l'artista scomparso a 37 anni come "un ragazzo, un fiore reciso mentre ancora cresceva...".

Ma a quel che si vede e si conosce di Sanzio, Alberto Angela contrappone quel che di lui non sarà mai visto perché scomparso troppo presto, ai "capolavori [che1] non ci ha mai regalato perché non ne ha avuto il tempo. A quelle emozioni e a quelle carezze all'anima che il suo destino ci ha negato".

Alberto Angela riesce a inquadrare con la precisione che gli è propria il genio oltre la leggenda, entrando - come nel suo stile - nella quotidianità di un lavoro artistico che forse si dà troppo per scontato. Lo spiega bene nell'illustrare al pubblico il suo rapporto con quel 'ragazzo scomparso troppo presto':

"Nei miei libri e nelle mie trasmissioni ho più volte "incontrato" Raffaello e ho cercato, con molta umiltà, di spiegare le sue opere e la sua creatività. Ogni volta quello che ho provato è stata ammirazione, gioia ma soprattutto stupore. Sì, perché stiamo parlando di un'epoca, la sua, in cui non esistevano le nostre tecnologie, il nostro benessere, i nostri mezzi di educazione, di comunicazione, di trasporto, in generale era un mondo molto più difficile del nostro e questo rende ancora più straordinari i suoi traguardi. Come quelli degli altri grandi protagonisti del Rinascimento, da Leonardo a Michelangelo".

Da qui la decisione di realizzare uno speciale ad hoc anche se il periodo è senza dubbio difficile:

"Purtroppo non è facile, in queste settimane, organizzare delle riprese per poter celebrare il suo genio in questa data simbolica. Però su Raiplay potrete vedere un contributo realizzato unendo varie opere che ho mostrato e spiegato in occasioni diverse e programmi diversi. È un piccolo contributo per un ragazzo dal genio sconfinato".

Potete vederlo su RaiPlay on demand. Ed è un modo per vivere diversamente, se possibile, anche quest'altra giornata difficile, per tutti.

 

Ph. Barbara Ledda

  • shares
  • Mail