Report, quando il racconto del coronavirus non è ansiogeno

Lo storico programma di Rai3 ha dimostrato ancora una volta come il genere dell'inchiesta sia il più indicato nel trattare temi così delicati come l'epidemia in corso

Sigfrido Ranucci non si aspettava di dover tornare in onda con una puntata di Report dedicata interamente all'epidemia di coronavirus, ma al di là dell'imprevisto il suo programma di inchieste ancora una volta ha dimostrato una qualità non comune nell'attuale palinsesto televisivo.

Per questa puntata Ranucci non ha risparmiato gli inviati, con alcuni che si sono recati sul posto e altri che hanno interpellato i loro interlocutori in modalità smartworking. Ogni servizio si è rivelato ancora una volta ben curato, con il risultato di trasmettere indignazione per alcune cose preoccupanti che stanno emergendo nella gestione dell'epidemia.

Tutti sappiamo ormai che gli operatori sanitari sono a rischio, ma Report stasera ha avuto il merito di dare voce a una categoria attualmente messa in ombra, quella dei Vigili del Fuoco, costretta a operare non sempre in situazioni di assoluta protezione, menzionando alcuni casi di pompieri positivi al virus trattati in maniera discutibile.

Davvero struggente il racconto di quanto successo a Wuhan, area cinese all'interno della quale ha avuto inizio l'epidemia.

Report, anticipazioni puntata 30 marzo 2020


In piena emergenza da coronavirus fortunatamente non tutta la televisione si mette in quarantena: è questo il caso di Report, il programma di inchieste condotto da Sigfrido Ranucci che stasera alle 21.20 con la prima puntata del nuovo ciclo parlerà interamente dell'epidemia di Covid-19.

La trasmissione prenderà le mosse da dove tutto è cominciato, ovvero Wuhan, raccontando come la città cinese abbia affrontato un'emergenza che sta cercando di mettersi alle spalle (in Cina attualmente i casi di contagio vengono tutti dall'estero).

Naturalmente ci sarà spazio anche per la narrazione del contagio italiano, con una premessa: l'Organizzazione Mondiale della Sanità aveva chiesto ai Paesi del mondo di mettere a punto un piano di prevenzione contro le epidemie, con la raccomandazione di aggiornarlo costantemente. Stasera scopriremo se l'Italia sotto questo punto di vista si sarà comportata bene o meno.

Non mancherà uno sguardo alle regioni del Sud per quanto riguarda la gestione dell'epidemia, oltre a vedere coloro i quali sono in prima linea nella lotta al coronavirus: medici, operatori sanitari ma anche un corpo dello Stato attualmente in difficoltà, ovvero i Vigili del Fuoco.

L'appuntamento è a stasera alle 21.20 su Rai3.

  • shares
  • Mail