Bella da morire, la terza puntata: le indagini si complicano

Le anticipazioni della terza puntata del 29 marzo 2020 di Bella da morire, la fiction di Raiuno con Cristiana Capotondi nei panni di un'ispettrice di Polizia che indaga sull'omicidio di una ragazza nel suo paese d'origine

Proseguono, non senza colpi di scena ed intoppi, le indagini di Eva (Cristiana Capotondi), Giuditta (Lucrezia Lante della Rovere) ed Anita (Margherita Laterza), per trovare il colpevole dell'omicidio di Gioia (Giulia Arena). Nella terza puntata di Bella da morire, in onda questa sera, domenica 29 marzo 2020, alle 21:25 su Raiuno, la verità, però, sembra farsi ancora più complicata.

Bella da morire, la terza puntata


Nel primo episodio, Eva decide di rendere pubblico il video con cui ha estorto la falsa confessione alla donna delle pulizie di Graziano (Denis Fasolo), provocandone l'arresto. La protagonista non riesce a reggere il peso di aver agito senza aver rispetto il suo senso dell'etica.

Il suo gesto, però, provoca delle conseguenze: Giuditta lascia il caso a Iurini (Fausto Maria Sciarappa), chiedendogli però di tenere Eva nella sua squadra. Una nuova testimonianza, intanto, riapre le indagini e rimette tutto in discussione.

Nel secondo episodio, Rachele (Benedetta Cimatti) incontra Edoardo, l'uomo che l'ha violentata e padre di Matteo (Lorenzo Ciamei). Anita, invece, scopre un nuovo indizio: della vernice gialla sotto le unghie di Gioia, che porta Eva a chiedersi dove possa essere andata la ragazza prima di essere uccisa. La protagonista, così, chiede aiuto a Giuditta, che a sua volta parla con Iurini.

Bella da morire, streaming


E' possibile vedere Bella da morire in streaming sul sito ufficiale della Rai, e sull'app per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere su Guida Tv/Replay.

Bella da morire, social network


Si può commentare Bella da morire su Twitter, utilizzando l'hashtag #BellaDaMorire.

  • shares
  • Mail