Amazon interessata ai diritti della Serie A?

Il colosso di Jeff Bezos starebbe guardando al campionato italiano di calcio per il triennio 2021-2024

Nonostante lo stop forzato dettato dalla pandemia di coronavirus, pare che dietro le quinte del campionato di calcio si cominci a discutere dei diritti televisivi per le prossime stagioni.

Come riporta Andrea Montanari su Milano Finanza, Amazon starebbe valutando di trasmettere sulla sua piattaforma di streaming Amazon Prime Video le partite della Serie A per il triennio 2021-2024, dopo aver acquisito per 90 milioni di sterline i diritti della Premier League per il triennio 2019-2021 con ben 30 partite, tra cui il turno del Boxing Day, ovvero la giornata prevista in occasione di Santo Stefano.

L’irruzione del colosso di Jeff Bezos comporterebbe uno scontro tra più soggetti, in particolare con Dazn, che detiene attualmente i diritti per tre partite su dieci del nostro campionato e che sicuramente parteciperà al prossimo bando. Non va dimenticato inoltre che Sky, con la delibera del Tar del Lazio che annullato il provvedimento Antitrust sull’acquisto di R2, la parte industriale di quella che fu Mediaset Premium, avrà la possibilità di avanzare offerte per satellite, digitale e web, nonostante sia ancora in vigore la regola dei no single buyer introdotta dalla legge Melandri.

Nel complesso continua l’avanzata di Amazon nel mondo dello sport, dopo l’acquisto dei diritti del torneo di tennis del Roland Garros per il 2021, un vero e proprio smacco nei confronti del canale Eurosport, che lo aveva trasmesso per 27 anni.