Batwoman, su Premium Action ecco il nuovo volto di Gotham

Su Premium Action arriva Batwoman, la serie tv tratta dall'omonimo fumetto e con protagonista Kate Kane, cugina di Bruce Wayne che decide di prendere il posto di Batman nella difesa di Gotham dai criminali

C'è una nuova eroina in città, e se la città è Gotham non può non passare inosservata. A poco meno di un anno dalla conclusione di Gotham, si torna nella città di Batman ma con una nuova protagonista: Batwoman, in onda da oggi, martedì 24 marzo 2020, alle 21:15 su Premium Action, mette da parte la saga del Cavaliere Oscuro e ci fa immergere nelle avventure della cugina Kate Kane (Ruby Rose).

Se Batman sparisce, arriva Batwoman


La serie prende il via tre anni dopo la misteriosa sparizione di Batman da Gotham City. Senza che nessuno ne sappia il motivo, colui che fino ad allora aveva garantito la sicurezza in città ha fatto perdere le proprie tracce, dando così alla criminalità la libertà di poter agire indisturbata.

La città prova a reagire, grazie alla formazione di un servizio di sicurezza privata, i Corvi, gestito dall'ex militare Jacob Kane (Dougray Scott). L'uomo, però, è anche padre di Kate, appena tornata in città dopo aver passato un lungo periodo (con tanto di addestramento) all'estero. Kate si era allontanata da Gotham anche per cercare di dimenticare la compagna Sophie Moore (Meagan Tandy), che ora ritrova non solo come dipendente del padre ma anche in procinto di sposarsi con un uomo.

Gotham si sta preparando a spegnere il bat-segnale, che ormai illumina il cielo della città inutilmente, quando una nuova minaccia si abbatte su tutti gli abitanti, ovvero Alice (Rachel Skarsten), a capo della Wonderland Gang. Personalità maniacale e labile, Alice sembra avere nel mirino proprio la famiglia Kane.

Kate, appassionata da sempre di giustizia sociale, non può restare a guardare e, scoperto che il cugino Bruce altri non è (o era?) che Batman, decide di adattare a sé il costume che si trova nella tenuta dell'uomo, ora custodita da Luke Fox (Camrus Johnson), figlio di Lucius. Con il suo aiuto e quello della sorellastra e studentessa di Medicina Mary Hamilton (Nicole Kang) nasce così Batwoman che, però, prima di essere riconosciuta da tutta Gotham, ha bisogno di faticare tanto e, soprattutto, di combattere contro tutti coloro che minano alla sicurezza della città. Tra questi, la stessa Alice, che potrebbe essere più vicina alla famiglia Kane di quanto si possa pensare.

Un altro passo avanti per l'Arrowverse


In onda negli Stati Uniti su The Cw, Batwoman fa parte del cosiddetto Arrowverse, ovvero l'universo costituito da personaggi e serie tv del mondo Dc Comics in onda sul network e nato con Arrow (conclusosi due mesi fa). Dietro lo show, infatti, c'è sempre Greg Berlanti, artefice di tutte le serie tv appartenenti a questo universo e qui nelle vesti di produttore. Batwoman, quindi, rispetta il canone delle serie tv di questo mondo a base di supereroi, ma con delle novità.

Kate Kane, infatti, è il primo supereroe protagonista di una serie tv ad essere dichiaratamente gay, proprio come il personaggio dei fumetti da cui è tratto lo show. Un passo avanti verso una maggiore inclusione da parte di The Cw, che con le sue serie tv ha sempre cercato di rivolgere uno sguardo traversale al proprio pubblico.

In questo senso va intesa la scelta di Ruby Rose come protagonista: l'attrice si definisce gender fluid, cosa che in realtà ha suscitato qualche polemica da parte dei fan del fumetto, che speravano di vedere Batwoman interpretata da un'attrice ebrea e lesbica, proprio come il personaggio.

Polemiche a parte, però, Batwoman è riuscito in breve tempo a ben inserirsi dentro l'Arrowverse (tanto da aver fatto parte anche del mega crossover andato in onda in inverno), accaparrandosi il pubblico che già seguiva gli altri show e conquistandone di nuovo: l'obiettivo della nuova supereroina di Gotham è stato raggiunto.

Batwoman, streaming


E' possibile vedere Batwoman in streaming su Sky Go e sull'app per smart tv, tablet e smartphone.

  • shares
  • Mail