Grande Fratello tedesco, gli autori non volevano informare i concorrenti del Coronavirus. Poi la marcia indietro

I partecipanti della Glashaus venuti a conoscenza del Covid-19, dopo le pressioni dei telespettatori

Mentre TvBlog vi ha raccontato di come sta cambiando la televisione in Francia, Spagna e Usa al tempo del Coronavirus e della probabile fine anticipata del Grande Fratello Vip 4, in Germania il reality show creato da John de Mol ha preferito non informare della pandemia in corso i suoi concorrenti, fino a ieri sera.

Come riporta Irene Soave sul Corriere della Sera, dopo le pressioni dei telespettatori e una situazione diventata già abbastanza critica con 7.588 tedeschi contagiati, 17 morti e i supermercati presi d'assalto, i ragazzi della Glashaus, la casa di vetro situata a Colonia aperta dal 6 febbraio - peraltro in una delle regioni più colpite del Paese - probabilmente d'ora inavanti vivranno la loro avventura nel programma con uno spirito diverso.

Il Grande Fratello tedesco tuttavia non è l'unico ad aver seguito questa strada controversa: in Brasile i partecipanti ne saranno a conoscenza solo ad aprile, mentre in Canada e Australia i concorrenti lo hanno saputo subito dopo le voci di raduni intorno alla casa (ormai vietati).

Pare che gli autori avrebbero informato i concorrenti di Glashaus solo se uno dei loro cari fosse stato colpito dal virus: al Süddeutsche Zeitung hanno riferito che tenerli all'oscuro di tutto sarebbe da considerarsi etico. Da qui le proteste verso il programma che va in onda sul canale privato Sat 1.

 

  • shares
  • Mail