Focus ascolti: il consumo di televisione ai tempi del Coronavirus

Più tempo davanti alla tv per il pubblico costretto a casa

Un dato è ormai assolutamente chiaro in questi giorni ed è quello del consumo quotidiano di tv degli italiani costretti a stare in casa per l'emergenza Coronavirus. Prendiamo il dato di domenica 15 marzo 2020, ebbene nell'intero giorno il consumo è stato di 381 minuti. Nella domenica precedente i minuti sono stati 338, mentre la media delle domeniche di quest'anno è di 282 minuti. In pratica abbiamo un ora e mezzo in più di televisione per gli italiani.

Sempre domenica, andando a vedere la fascia del prime time, abbiamo avuto un consumo di 62 minuti, rispetto ai 54 delle altre domeniche, mentre nel pomeriggio i minuti sono stati 61 a fronte di una media nelle altre domeniche dell'anno di 42. Venti minuti in più nella fascia del mattino e 25 nella fascia del mezzogiorno.

Passando ad una giornata feriale, per esempio, venerdì 13 marzo c'è stato un consumo di 349 minuti a fronte dei 280 di media nei venerdì precedenti, con un incremento quindi di un ora e 11 minuti. Insomma gli italiani stanno davanti alla tv in questi giorni mediamente oltre un ora in più al giorno.

In prima serata domenica si è sfondato il muro dei 30 milioni di telespettatori, con un incremento medio di 5 milioni di telespettatori rispetto al consueto nella fascia oraria più importante. Nel totale giornata la media è stata di 15 milioni e mezzo di telespettatori e pure qui siamo sopra di quasi 5 milioni di telespettatori rispetto al solito.

  • shares
  • Mail